Linguine all’astice: ricetta di una ricca pietanza amata in Campania

Cucina
Articolo di , 14 Mar 2021

 

Pesce, carne, la cucina napoletana ama ogni elemento. C’è posto al suo interno per un’infinità di ricette, dalle più semplici alle più complesse, dalle più povere alle più ricche. E un piatto molto amato della tradizione risulta essere un connubio perfetto. Quest’ultimo è formato da carboidrati e proteine, nello specifico da linguine e astice.

Ricetta

Questo piatto è tenuto in una considerazione così alta che viene spesso destinato alle grandi occasioni, quali cenoni e pranzi delle festività più importanti dell’anno. Per prepararlo serve propensione e prodotti freschi e di prima qualità.

Ingredienti

  • 200 gr di linguine
  • 1 astice da 500 gr
  • Pomodorini quanto basta
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 spicchio d’aglio
  • Prezzemolo quanto basta
  • Olio extra vergine di oliva quanto basta
  • Peperoncino quanto basta
  • Sale quanto basta

Procedimento

La prima cosa da fare per ottenere un ottimo piatto di linguine all’astice è tagliare l’astice a metà, rimuovendo il tomalley, vale a dire la sostanza verde e morbida che si trova nella cavità del corpo del pesce. Perciò si lava l’aragosta sotto l’acqua corrente.

In una pentola si versa dell’acqua e la si porta a ebollizione, momento nel quale si versano al suo interno il sale e le linguine. Queste necessitano di essere cotte per la metà del tempo indicato sulla confezione, poiché devono terminare la cottura nel sugo.

Si lavano e si tagliano i pomodorini. In una padella si fa soffriggere l’aglio nell’olio. Lì si aggiungono i pomodorini, che cuociono per una decina di minuti.

In un’altra padella, nel frattempo, in dell’olio cuociono le due parti dell’astice, prima con la polpa verso la padella a fuoco medio, poi, deglassando il fondo di cottura col vino, si abbassa la fiamma e si copre il tutto con un coperchio. Dopo una decina di minuti si spolpa la coda e la si taglia a pezzetti.

Il sugo di pomodoro passa ora nella padella dell’astice per amalgamare il tutto.

Lì finiscono anche i le linguine a risottare.

Appena cotte si aggiunge il prezzemolo tritato e la polpa estratta dalla coda. Mescolando si amalgama il tutto, per poi impiattare, con l’astice a decorare.

 

Immagine di copertina: giorgiomare.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...