Le tartarughe amano il Cilento: le prima nascite

Valentina Cosentino

 

Anche quest’anno sono tornate a nidificare sulla costa cilentana le tartarughe caretta caretta. Tantisismi sono i nidi segnalati sulle varie spiagge del litorale da Marina di Ascea a Camerota.

 

Le prime uova si sono schiuse proprio nei giorni scorsi a Merina di Ascea e circa una cinquantina di piccole tartarughe hanno preso il largo.

Le uova erano state deposte il 12 Giugno proprio tra sdraio e lettini. Il nido opportunamente segnalato è stato tenuto d’occhio fino al momento della schiusa.

Il miracolo delle tartarughe può essere seguito, anche per evitare assembramenti in spiaggia, sulla pagina FB di un’appassionata Francesca Punzo (Tartarughe marine in Campania) che ha promesso di aggiornare con video e foto la pagina con la nascita dei prossimi esmeplari.

 

Il monitoraggio della costa è garantito da una rete di volontari dell’Enpa di Salerno che garantiscono la protezione dei nidi fino alla schiusa e che sono


E la nascita delle tartarughe è anche un incentivo turistico,
Valentina Pica, dell’assessora al Turismo ad Ascea spiega che ” sempre più turisti ci scelgono perché da noi possono incontrare le tartarughe “.

 

Ben contento anche il  presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Tommaso Pellegrino: “Le tartarughe marine sono un ottimo bioindicatore e confermano che questo è un territorio ecosostenibile, che ha da tempo abbracciato il plastic free e il cui sviluppo, anche turistico, va nella giusta direzione “.

 

Fonte: Repubblica.it

Foto di copertina di Alessandro Rizzo dalla pagina FB Tartarughe marine in Campania



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu