Le discoteche dopo il lockdown: le norme da seguire

Valentina Cosentino

 

In attesa di ulteriore definizione da parte della Regione Campania di norme più precise, secondo le linee dettate fino ad ora, il prossimo 15 giugno in Italia potranno riaprire anche discoteche, cinema, teatri.

 

Quello che preoccupa di più o gestori in vista della stagione estiva sono le norme molto stringenti dettate per le discoteche. E’ questo un settore che dà lavoro a moltissime persone e che è stato già pesantemente danneggiato dalla chiusura.

 

Visto il carattere dell’attività e le difficoltà di garantire il distanziamento sociale sono considerati luoghi ad alto rischio.

 

In particolare si attendono tutte le prescrizioni sanitarie, e le decisioni delle singole regioni. Al momento si sa che sarà necessario indossare la mascherina negli ambienti chiusi e all’esterno tutte le volte che non è possibile rispettare la distanza interpersonale di 1 metro. Si potrà ballare solo all’aperto e mantenendo la distanza interpersonale di due metri, proibiti i balli di coppia. Obbligo di mascherina per il personale di servizio e divieto di consumare bevande al banco. Si potrà ballare solo all’esterno, e pare saranno, quindi niente lenti né lisci.

 

Le regioni stanno lavorando ai protocolli di sicurezza per le discoteche, ma anche per gli altri locali dedicati all’intrattenimento.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu