L’autunno in tavola: la pasta alle noci

Maddalena Sorbino

Un piatto particolarmente stuzzicante, perfetto per la stagione autunnale e invernale, è pasta alle noci. L’ingrediente principale conferisce alla pietanza, allo stesso tempo, croccantezza e delicatezza, un mix straordinario in grado di conquistare anche i palati più sopraffini.

 

Una città campana, che vanta numerose coltivazioni di noce, è Avellino, dove il clima di tipo mediterraneo temperato ne favorisce la coltura.

Tant’è vero che, nel territorio avellinese, è tipico cucinare questa pietanza anche durante la cena della Vigilia di Natale: un piatto povero, ma ricco di tradizione.

 

Una curiosità che non tutti sanno riguardo le noci è che sono una ricchissima fonte di proteine e vitamine, un vero toccasana, delle svariate proprietà nutrizionali.

 

Per la pasta alle noci il tempo di preparazione è di circa 30 minuti ed è abbastanza semplice da fare.

 

La Ricetta

Ingredienti

Per circa quattro persone le quantità e gli ingredienti sono i seguenti:

  • 400 gr di pasta (vanno bene gli spaghetti ma anche una pasta corta come le trofie è perfetta!)
  • Olio evo quanto basta;
  • 1 spicchio di aglio;
  • 160 gr. di noci (ben pulite, mi raccomando, attenti alla scorza esterna!);
  • 10-20 gr. di pinoli
  • 30 gr. di Parmigiano Reggiano DOP;
  • 160 gr. di Latte intero;
  • 30 gr. di mollica di pane;
  • Sale e pepe quanto basta;

 

Procedimento

Per prima cosa, mettete in una ciotolina la mollica e bagnatela nel latte. Nel frattempo, preparate una pentola con dell’acqua da portare ad ebollizione per cuocere la pasta, e in un altro tegame bollite i gherigli di noce per pochi minuti, basteranno dai 3 ai 5 minuti. Questo procedimento va fatto solo se non siete riusciti ad eliminare la pellicina tipica della noce che le conferisce un sapore più amarognolo. In tal modo, la pellicina si ammorbidisce così da essere rimossa più facilmente.

 

Con l’aiuto di un frullatore, a bassa potenza, sminuzzate insieme: i gherigli, la mollica precedentemente bagnata, il latte che ne è avanzato, i pinoli, l’aglio, il parmigiano, l’olio evo e il sale.

Otterrete sicuramente una crema ben composta. Se troppo densa, diluite il tutto con un mestolo di acqua di cottura. Dopo aver cucinato la pasta, scolatela e amalgamate in una padella.

Guarnite con pepe e gherigli di noce.

 

La variante avellinese

Se avete voglia, dunque, di sbizzarrirvi e di provare a cucinare questa variante, che è davvero squisita e particolare, la ricetta è la seguente:

 

Nel mixer, inserite: le noci, i pinoli, le nocciole, il pangrattato precedentemente tostato, l’aglio, il parmigiano (o anche il pecorino). Fate riscaldare la crema in una padella, all’interno della quale già da prima avete messo a sciogliere delle acciughe. Lasciate cuocere a fiamma bassa per circa 15 min. Se il composto dovesse seccarsi, aggiungete un po’ di acqua di cottura.

Una volta colata la pasta, unitela alla crema, saltate e guarnite!

Et voilà, les jeux sont faits!

 

foto di copertina dal blog lady cluck



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu