La vera ricetta delle zeppole di San Giuseppe

Cucina
Articolo di , 11 Mar 2020

 

Si avvicina il 19 marzo, la festa del papà. A Napoli c’è la tradizione di celebrare questo giorno con le zeppole!

Per chi volesse cimentarsi in casa ecco una ricetta di famiglia super collaudata!

La Ricetta

Ingredienti per la pasta

  • 1  tazza colma di acqua
  • 1 tazza colma di Farina
  • 1 noce di burro
  • 1 pizzico di sale
  • 1 buccia di limone non trattato.
  • 4 o 5 uova intere

 

Ingredienti per la Crema Pasticciera e la decorazione

  • ½ litro di latte
  • 2 Tuorli d’uova
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai di farina colmi
  • confettura di amarene

 

Procedimento

In una pentola portare ad ebollizione l’acqua con il burro, il sale e la buccia di limone.

Non appena l’acqua inizierà a bollire togliere la buccia di limone e versare la farina, setacciata in precedenza, in un colpo solo, mescolando bene e rapidamente in modo da evitare che si formino grumi. Far cuocere a fiamma bassa, mescolando con rapidità con un cucchiaio di legno; l’impasto diventerà, presto, consistente e morbido e si staccherà dalle pareti della pentola, formando una palla.

 

Lasciare raffreddare il composto e aggiungere, poi, un uovo alla volta, mescolando energicamente per incorporarle all’impasto. Non aggiungere altre uova se non saranno prima assorbite quelle aggiunte in precedenza.

La pasta è perfetta se facendola scendere da un cucchiaio di legno, formerà una specie di nastro.

 

Mettete la pasta in una tasca da pasticciere con bocchetta non liscia, ungete di olio un foglio di carta forno e formando degli anelli piuttosto stretti. Preparare un recipiente con sufficiente olio per friggere (preferibilmente una pentola alta); immergere, un paio alla volta, gli anelli, completi di carta forno tagliata a quadrati. Nell’olio la carta si staccherà subito dalla pasta e la recupererete con una pinza, la zeppola, deve cuocere a fuoco non troppo forte per potersi gonfiare. Quando è ben dorata si mette a colare su carta assorbente e si passa nello zucchero semolato.

 

Per guarnire usare crema pasticciera molto densa e amarene.

 

Articolo e Ricetta di Maria Rosaria De Luca e Luciano Cosentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...