La vera ricetta de coniglio all’ischitana. Tutti i segreti per prepararlo

Grande Napoli

Una ricetta tradizionale napoletana, più precisamente dell’Isola d’Ischia, una ricetta che tradizionalmente viene cucinata in pentole di terracotta, il tegame che viene utilizzato iene chiamato “o’tiano”. Preparare questo piatto è molto semplice, per prepararlo al meglio, una volta rosolato, l’unico segreto può essere farlo cuocere a fiamma dolce, lasciarlo raffreddare e insaporire e servirlo scaldandolo dopo qualche ora, o ancora meglio il giorno dopo.

Ingredienti

 

  • un coniglio di massimo 1.200 g
  • 10 pomodorini
  • maggiorana fresca q.b.
  • timo q.b.
  • basilico q.b.
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • 1 cucchiaio di strutto
  • 1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva
  • sale fino e pepe nero q.b.
  • 1 testa di aglio

 

Preparazione

 

In una casseruola, soffriggere una testa d’aglio  in olio evo.Quando l’aglio è imbiondito rosolate i pezzi di coniglio da entrambe le parti.

Una volta rosolato il coniglio, sfumare il tutto con un bicchiere di vino bianco e aggiungete le erbe aromatiche (c’è chi usa anche il rosmarino).  Fate cuocere finché il vino non è evaporato quasi del tutto.

Quando il fondo di cottura è ristretto, è ora di aggiungere i pomodorini tagliati in 4 e lo strutto. Salate e pepate. Fate cuocere per un altro quarto d’ora a fuoco lento. Il segreto in questa fase sta nel far tirare bene il sugo, fino quasi a far attaccare il coniglio al tegame.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu