La pasta reale come si preparava una volta

Cucina
Articolo di , 28 Apr 2021

I dolci di pasta reale che vengono confezionati in pezzi di forma romboidale o rotonda, anticamente erano chiamati mattoni. Questo nome, derivava dal fatto che proprio la loro sagoma richiamava le mattonelle.

Una curiosità su questi dolcetti riguarda la loro antica origine: erano le suore del convento della Maddalena cui si deve la ricetta di questo delizioso dessert! Anche il convento ha un’origine antichissima. Infatti questo fu fatto edificare dalla regina Sancia, moglie di Roberto d’Angiò, come luogo di accoglienza per donne traviate.

Ma vediamo insieme come preparare la pasta reale!

Ingredienti

  • Zucchero semolato gr. 430
  • Mandorle gr. 400
  • Cannella in polvere q.b.
  • Ostie nr.30 (circa)

Ingredienti per la ghiaccia

  • Zucchero gr. 550
  • Acqua gr. 150 (circa)
  • 1 cucchiaio di bicarbonato

 

Preparazione

Scottate in acqua bollente le mandorle, pelatele e fatele asciugare in forno senza farle tostare.

Mettetele dunque in un mortaio con un poco di zucchero semolato e pestate fin quando il tutto non sarà stato ridotto in piccoli granelli di polvere. Allora, versare il tutto in una scodella.

Rifate questo procedimento fin quando non avrete pestato tutte le mandorle. Utilizzate dunque per questo, circa 100 gr. di zucchero.

Ponete sul fuoco un polsetto di rame non stagnato, con il rimanente zucchero e mezzo bicchiere di acqua. Mescolate e aspettate che diventi un po’ filante. Ve ne accorgerete quando mettendovene un poco tra l’indice e il pollice si formerà un piccolo filo.

Unite le mandorle, la cannella e rigirate sempre con un cucchiaio di legno. Cuocete per circa 15 minuti a fiamma bassa.

Una volta tolto dal fuoco, fatelo raffreddare e distribuitelo poi su ogni ostia in modo uniforme.

Date a piacere la grandezza e la forma ad ogni pezzo e fate asciugare per 24 ore.

Per la ghiaccia bianca: in un pentolino di rame versate zucchero, bicarbonato e acqua. Fate cuocere a fiamma moderata e mescolate spesso. Dopo un po’ fate il testo dell’indice e del pollice, se si formerà un filo il composto sarà pronto.

Togliete lo sciroppo dal fuoco e versatelo in una scodella. Infine, fate raffreddare.

Ora tagliate in giro in giro le ostie in modo tale che abbiano tutte la stessa forma.

Rivestite con la ghiaccia e servitele quando saranno ben dure.

Naturalmente, potrete sbizzarrirvi e colorarle come più vi piace!

Foto: PourFemme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...