La “nziria” dei napoletani

Tutti almeno una volta nella vita abbiamo sofferto di "nziria".

Napoletanità
Articolo di , 03 Mag 2021

Ogni lingua veicola oltre ad un messaggio, un modo di pensare, di agire, di vivere. Ci sono particolari parole, che racchiudono poi tutto un mondo nel loro significato. Per alcune di esse, risulta addirittura difficile trovare un corrispondente esatto. È il caso ad esempio della parola nziria, che non trova una esatta traduzione nel passaggio dalla lingua napoletana a quella italiana. 

Cos’è la nziria?

La nziria è in linea di massima un capriccio ostentato e testardo, per questo molto fastidioso, che non ha alcun motivo di esistere. Per questo, essa viene molto spesso associata ai bambini e ai loro capricci tenaci ed insistenti. Tuttavia, tradurre la parola nziria con il termine capriccio, farebbe perdere gran parte delle sfumature veicolate dal suo significato. La nziria, infatti, mette a dura prova la pazienza altrui. L’interlocutore di una persona nzriosa, può sentirsi infastidito e sfinito da tali insensate rimostranze e cedere, qualsiasi sia la richiesta. Proprio quello che accade con i capricci dei bambini. Tuttavia, la nziria si manifesta anche nelle persone immature, o in tutti coloro che fanno storie per nulla. Essa in questi casi diventa sinonimo di testardaggine, cocciutaggine ed ostinazione, espressione di uno stato d’animo irrequieto e frenetico che non trova pace alcuna, se prima la sua nziria non viene soddisfatta. Una persona nzriosa è, in conclusione, una persona testarda e cocciuta che porta all’esasperazione colui che la subisce.

Quali sono le origini del termine?

Ci sono diverse ipotesi circa le origini della parola. Secondo alcune teorie deriva dal verbo insidere, che in latino voleva dire stare seduto sopra. La nziria è, infatti, propria di chi rimane metaforicamente seduto sulle proprie posizioni, senza dare cenni di cedimento fino al raggiungimento del proprio obiettivo.

Grandi o piccini tutti a volte diventiamo nzriosi, e ci lamentiamo gratuitamente e inutilmente, non troviamo pace per questa insoddisfazione immotivata e senza via d’uscita. In quelle occasioni, ai nostri interlocutori non resta che darcela vinta. Quindi, se qualcuno vi confessa di sta ‘nzerioso, armatevi di santa pazienza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...