La novità del Natale 2017 sul lungomare

Valentina Cosentino
La novità del Natale 2017 sul lungomare
Vota questo articolo

Sembra la classica “bufala”, ma in realtà la notizia è confermata dalla disposizione generale n. del 15 Giugno 2017 del Comune di Napoli firmata da Gerarda Vaccaro.

Nel documento, pubblicato anche sul sito del comune si legge che la società Italstage, che lo scorso anno aveva costruito l’amato/odiato N’Albero, ha proposto per il Natale 2017 un nuovo ed ambizioso progetto!

Si tratta di un gigantesco corno portafortuna, rosso, alto anche 60 metri per trenta di base, visibile ad occhio nudo anche da Caprii, insomma. Da posizionare, come lo scorso anno alla Rotonda Diaz.

La nota del Comune va ben oltre. Infatti i vertici del Comune, entusiasti dell’idea, per sfruttare al meglio l’incredibile proposta natalizia, hanno ritenuto opportuno di stimolare la creatività di altre associazioni, aziende, consorzi, fondazioni, società. E’ stata, quindi, emanata la citata manifestazione d’interesse per cercare progetti alternativi o integranti a quello del corno presentato da Italstage.

Il tema dovrà essere sempre “Napoli e la scaramanzia” , come si legge nel documento “Napoli, con il suo popolo ricco di sensibilità e fantasia, è considerata la città scaramantica per eccellenza. Il malocchio, la jella, la sfortuna, la scaramanzia, sono parti integranti della cultura di Napoli e dei napoletani da sempre legati a questo rito propiziatorio. Magia e superstizione si diffondono fin dai tempi più remoti nell’atmosfera partenopea: ‘o munaciello, ‘a bella ‘mbriana, la smorfia, il corno portafortuna sono solo alcuni degli elementi distintivi delle credenze napoletane.

Indubbiamente N’Albero ha costituto un punto negabile di interesse e un’attrattiva di grande rilievo dell’inverno napoletano con risvolti economico turistici non indifferenti. Le nuove proposte dovranno mirare ad incrementare le possibilità commerciali, con una galleria più ampia e nuovi elementi di attrazione.

Non resta dunque che aspettare e… incrociare le dita!

Foto: il Mattino



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu