La meravigliosa passeggiata che porta da Ravello ad Atrani e Amalfi

Cosa fare
Articolo di , 22 Apr 2021

 

L’aspetto incredibile della Costiera Amalfitana è il suo essere fonte illimitata di sorprese. Talmente ricca, piena, pullulante di ricchezze – in bella vista o nascoste – da fornire sempre un nuovo spunto, un diverso punto di vista. Le prospettive che partono dall’alta Ravello   e percorrono in discesa – dalla montagna al mare – la costa rocciosa sono difficili da quantificare.

 

Una delle ferite più profonde che collega Ravello – città di concerti – e la Repubblica Marinara di Amalfi è il ripido, selvaggio percorso a gradini. Un percorso che definire acclive o scosceso sarebbe un eufemismo, con prima tappa nel piccolo borgo di Atrani.

 

A piedi dalla montagna al mare: camminare da Ravello ad Atrani

 

 

Niente come la bella stagione estiva porta voglia di passeggiate al sole, nella natura. Il trekking è infatti una delle attività predilette durante la primavera e l’inizio dell’estate, prima che il tempo diventi afoso. Nel Sud Italia, ed in Campania soprattutto, i luoghi per trekking e passeggiate lasciano l’imbarazzo della scelta.  In Costiera, il famoso Sentiero degli Dei  esemplifica le bellezze naturali del luogo, offrendole senza riserve e a tutto spiano. Ma non è necessario appellarsi ai grandi percorsi naturali riconosciuti e celebri per immergersi nella meraviglia costiera.

 

Uno dei sentieri più belli – ma anche meno conosciuti – della Costiera Amalfitana è quello a gradini che conduce da Ravello ad Atrani e dunque ad Amalfi. Bisogna sottolineare, prima di decantarne le lodi, che si tratta di una passeggiata difficile, in un territorio speronato di roccia e dal suolo sdrucciolevole. Prima di intraprenderlo, meglio procurarsi un ottimo paio di scarpe, un cappello, dell’acqua ed energia in grandi quantità. 

 

 

La discesa comincia al centro del comune di Ravello, dove un cartello alquanto vago ci comunica “to Amalfi“, indicando delle strette scale. Percorrendo il sentiero dell’alto, scendendo verso la spiaggia, ammiriamo il blu del mare mente lentamente la civiltà si allontana. Nulla di umanamente riconoscibile a chi vive in città si prospetta all’orizzonte per un bel po’. I camminatori veloci ed in forma, si ritroveranno – felici e senza fiato – al fondo della discesa dopo circa 45 minuti.

 

In questi 45 minuti, le scale diventano sempre più pericolanti, le case (meraviglia: c’è chi vive in questi strettissimi vicoli) sassi abitati o abbandonati, il verde sempre  più lussureggiante. Siamo nel regno della natura, incontrollabile e magnifico. 45 minuti per chiedersi quanto manca ancora, per fermarsi ad assaggiare un fico o un limone, osservare le coltivazioni di cocomeri crescere rigogliose. Difficile incontrare altri viandanti a piedi su questo percorso scomodo, roccioso.

 

Il silenzio è il rumore d’accompagnamento costante: il senso più vivo, invece, è la vista. Talvolta, il sentiero diventa così piccolo e selvaggio da essere a mala pena riconoscibile. Perdersi, insomma, non è una improbabile utopia.

 

Arrivare ad Atrani, piccolo prezioso borgo 

 

Il cammino, si sa, viene intrapreso per la meta e non solo per il viaggio. Impelagarsi in un lungo percorso contiene la promessa dell’arrivo, un premio meritato dopo tanta fatica.  E dopo scale, passi, scorci sul blu, coltivazioni a terrazza, assenza totale di luoghi per abbeverarsi, uva cornicella appesa alle viti, vogliamo il nostro premio. Arrivare ad Atrani è un tuffo nella Costiera più pura. 

 

 

Un borgo completamente a picco sul mare, caratterizzato da case color pastello, fa da dimora a meno di 900 abitanti. Una ulteriore camminata di pochi minuti, appena 10, lo collega alla sua sorella famosa, Amalfi. La storia di questo sperone di terra che sembra generarsi in continuità con la roccia pura è antica e lunga.

 

Così lunga, forse, da meritare il proprio spazio.

 

Buona camminata!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...