La dea bendata bacia la Campania, vinti 5 milioni alla lotteria

Grande Napoli
Vota questo articolo

E’ stato venduto a Sala Consilina, in provincia di Salerno, il biglietto del primo premio da 5 milioni di euro della Lotteria Italia. La serie e il numero del tagliando sono: G 154304. Il secondo premio da 2.500.000 euro va al tagliando E 449246 venduto a Napoli. Il terzo premio da 1,5 milioni di euro è stato vinto dal biglietto E 265607 venduto a Pompei (NA). Il quarto premio da 1 milione di euro va al tagliando P 386971 venduto a Torino e il quinto e ultimo premio di prima categoria da 500.000 euro va al tagliando F 075026 venduto a Fabro (TR).

 

La Dea bendata bacia la Campania. I primi tre super-premi della Lotteria Italia 2018-2019 finiscono tra Salerno e Napoli. Il biglietto da 5 milioni di euro, infatti, è stato venduto a Sala Consilina, nel Salernitano, mentre il secondo da 2,5 milioni e il terzo da 1,5 milioni arrivano rispettivamente da Napoli e Pompei. A completare la cinquina dei premi cosiddetti di prima categoria sono Torino, che conquista il montepremi da 1 milione di euro, e Fabro, in provincia di Terni, che porta a casa invece 500 mila euro.  Ma è la Campania, dunque, a fare la parte del leone nell’edizione della Lotteria Italia che finirà negli annali per il record negativo di biglietti venduti, appena – si fa per dire – 6,9 milioni, il 18,6% in meno rispetto all’anno scorso. Per il secondo anno consecutivo, inoltre, il biglietto del primo premio arriva da un’area di servizio, questa volta sulla A3 Salerno-Reggio Calabria. Nel 2018 a festeggiare fu, invece, l’Autogrill La Macchia Ovest di Anagni, nel Frusinate. Difficile, ancora una volta, la caccia al vincitore ma intanto l’area di servizio può cominciare a  tappare lo spumante per festeggiare la vincita milionaria. “Abbiano venduto molti biglietti della serie vincente proprio negli ultimi giorni – dicono emozionati Giovanni e Fabio, addetti alla ristorazione dell’area di  ervizio Sala Consilina Est – e anche un biglietto che ha vinto 50mila euro. Naturalmente, non possiamo sapere chi ha vinto dal momento che nell’area di servizio sostano molte persone”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu