La canzone e il film ispirato alla “cerasella” campana

La cerasella è un frutto campano che ha influenzato diversi artisti ed ha ispirato la realizzazione di canzoni e di film. Scopriamo insieme quali!

Napoletanità
Articolo di , 27 Mag 2021

La ciliegia è un frutto molto amato in Campania. La regione, infatti, ne vanta peculiari coltivazioni e varietà come ad esempio la durona del Monte o la ciliegia della Recca. Questo alimento non ha influito soltanto sulle tradizioni agrarie e culinarie locali ma anche su quelle musicali e cinematografiche. La figura della ciliegia, o meglio della cerasella, è presente in diverse canzoni e film di grande successo ed ha ispirato diversi artisti illustri. Scopriamo insieme quali sono queste opere che parlano della cerasella e, soprattutto, come è stata descritta!

La canzone sulla cerasella

Cerasella: è una canzone in lingua napoletana risalente al 1957. Gli autori Enzo Bonagura, Dante Pinazauti (Danpa) ed Eros Sciorilli ne scrissero il testo e Gloria De Angelis e Wilma De Angelis lo cantarono durante il festival di Napoli del 1959. In questa occasione fu cantanta per la prima volta e si aggiudicò il IV premio. Dopo tale riconoscimento, raggiunse l’apice del successo commerciale e si classificò alla sesta posizione dell’hit parade italiana. La canzone venne eseguita da diversi interpreti come Nilla Pizzi, Aurelio Fierro, Claudio Villa, Giacomo Rondinella, Gino Latilla & Carla Boni, Eddy Napoli, Robertino, Valentina Stella, Ann-Louise Hanson e Lia Scutari. Divenne anche la colonna sonora dell’omonimo film scritto e diretto da Raffaello Matarazzo. Il segreto di questa canzone risiede nel suo essere melodicamente fresca ed allegra: si basa sulla storia di un adolescente estroversa, ingenua e peperina. Alcune strofe della canzone, infatti, parlano di come questa ragazza possa passare dall’essere dolce come una ciliegia ad essere aspra come un limone, quindi, difficile da gestire: “Cerasella, Cerasè…/dint’ ‘o tiempo d’ ‘e llimone,/ mme rialaste nu schiaffone…/ Cerasella, Cerasè…/ mo ch’è ‘o tiempo d’ ‘e ccerase, tu mme vase…/ Si’ limone, si’ cerasa...”.

Il film

Come già accennato, la fortunata canzone Cerasella è diventata la colonna sonora dell’omonimo film di Raffaello Matarazzo. Le riprese avvennero nel 1959 a Vietri sul Mare, gioiellino della costiera amalfitana. La pellicola è una commedia sentimentale e musicale che vede protagonisti un giovane Mario Girotti, il quale diverrà celebre negli anni seguenti con lo pseudonimo di Terence Hill, e l’allora quindicenne Claudia Mori, al debutto come attrice.

La trama s’impernia sulla storia di Cerasella, una giovane ragazza che a dovrebbe maritarsi a breve con Alfredo. Non provando sentimenti per lui, a pochi passi dalla nozze scappa rifugiandosi su una piccola imbarcazione che si rivelerà galeotta per l’incontro con il ricco e affascinante Bruno. Anche quest’ultimo sta per sposarsi con una ragazza di nome Nora. Il padre di Bruno insiste affinché il figlio lasci Nora, in quanto lei sembra interessata soltanto ad appropriarsi del patrimonio di famiglia. Il giovane, però, non si sottomette al ricatto del padre e di conseguenza viene sia diseredato sia lasciato da Nora.

A Bruno resta soltanto l’aiuto della bella Cerasella che, infatti, lo indirizza nel trovare un lavoro a patto che lui finga di essere il suo fidanzato. La realtà, però, sostituisce presto la finzione perché i due scoprono di essersi innamorati. Nel frattempo il padre di Bruno ripensa alle sue scelte, in quanto apprezza che il figlio abbia rinunciato a tutti i suoi averi per amore di Nora ed acconsente finalmente al matrimonio. Nora fa di tutto per ritornare ad essere la sua fidanzata, mettendo i bastoni tra le ruote a Cerasella. Bruno inizialmente crede a Nora, ritornando tra le sue braccia ma il finale sorprenderà tutti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...