Istituito in Campania lo psicologo di base

Valentina Cosentino

 

E’ stata approvata in consiglio regionale la legge che prevede l’istituzione del servizio di Psicologia di base. La legge va ad integrare i servizi già esistenti di Medicina Generale e di Pediatria. Al momento è stata approvata la dotazione finanziaria per il 2020 e il 2021 ammontate a  600mila euro annui.

 

Il servizio sarà svolto dalle singole ASL con la prestazione di servizio da parte di medici convenzionati per i quali si sta provvedendo alla redazione di di appositi elenchi provinciali.

Per iscriversi agli elenchi provinciali bisogna essere in possesso dei seguenti requisiti: laurea in Psicologia, iscrizione all’Albo degli psicologi, assenza di rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato con le strutture del Servizio sanitario nazionale regionale, attestato di abilitazione rilasciato dalla Regione Campania a seguito della frequenza e superamento esame finale di specifico corso semestrale regolamentato dalla Giunta Regionale della Campania sul tema dello psicologo di base e sulle cure primarie.

 

A cura della Regione Campania è l’istituzione di un Osservatorio regionale composto da: un dirigente psicologo per ciascuna Asl, un dirigente, uno psicologo ospedaliero, due psicologi nominati dell’Ordine degli Psicologi della Campania, due docenti universitari, un funzionario della Regione Campania con competenze e/o titoli in ambito psicologico, un dipendente della Regione Campania con funzioni di segreteria, un rappresentante di una società scientifica di Psicologia, un rappresentante di un’organizzazione sindacale rappresentativa della categoria, un rappresentante dei medici di Medicina Generale e uno dei pediatri di libera scelta.

 

Fonte: ANSA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu