Ischia G7: curiosità, disagi e il sistema di sicurezza

Valentina Cosentino
Ischia G7: curiosità, disagi e il sistema di sicurezza
Vota questo articolo

Da domani, e fino a Venerdì, Ischia sarà un’isola completamente blindata per il vertice dei ministri dell’Interno del G7

Una vera e propria invasione di forze dell’ordine per garantire la sicurezza e prevenire il rischio di attentati terroristici.

Nonostante gli evidenti disagi per residenti e turisti, l’appuntamento è sicuramente anche un’occasione per attirare l’attenzione sull’isola.

 

Le scuole saranno chiuse fino a venerdì e circa 2500 persone saranno ospitate nei vari alberghi. Si scatena anche l’ironia locale e qualche protesta per i disagi.

I ministri interessati dal G7, ministri dell’Interno di Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d’America, del commissario europeo per le migrazioni, gli affari interni e la cittadinanza Avramopoulos, del commissario europeo per la Sicurezza dell’Unione Julian King e del segretario generale dell’Interpol, Jurgen Stock, hanno un programma intenso. Si parlerà
di prevenzione, dell’uso terroristico di Internet e di collaborazione nella lotta ai “foreign fighters”.

 

Moto d’acqua ed elicotteri nell’aria di Carta Romana per il discorso inaugurale previsto deomani al Castello Aragonese. Autorizzato dalla questura di Napoli anche il corteo anti G7 che dal porto di Ischia domani mattina dalle 11.30 arricverà a piazza degli Eroi.

Fonte e foto: Repubblica.it

Questo slideshow richiede JavaScript.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu