Installate a Matera 5 statue per la “Fontana dell’amore” dello scultore napoletano Sepe

Paola Palmieri

L’opera dello scultore napoletano a Matera

Installate a Matera cinque statue di bronzo a grandezza naturale in via Muro, che rappresentano le ragazze che andavano alla fontana per prendere l’acqua e i ragazzi che le aspettavano solo per guardarle.

 

L‘opera dello scultore napoletano Domenico Sepe si intitola “Innamorarsi a Matera, la Fontana dell’amore” che riproduce vecchie scene di quando le ragazze uscivano da sole solo quando si recavano alla fontana pubblica  e qui scambiavano qualche parola brevemente e qualche sguardo con i ragazzi che anticamente poteva poi tramutarsi in amore. L’installazione è stata inaugurata pochi gironi fa.

 

Domenico Sepe è nato a Napoli il 7 dicembre del 1977 è uno scultore, pittore e scenografo e docente di storia dell’arte, disegno ed educazione artistica, è l’autore “Vittoria alata” e il più famoso “Cristo Rivelato”, un omaggio al maestro Giuseppe Sammartino del Cristo Velato, inoltre è presidente e ideatore dell’associazione culturale, Salotto Culturale Tematico, responsabile della sezione Afragola del Real Circolo Francesco II di Borbone, direttore artistico sez. Arte del gruppo Masscia e presidente dell’associazione culturale La Fragola Napoli Afragola.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu