Napoli vista dal kayak: insoliti scorci da Castel dell’Ovo

Valentina Cosentino
Napoli vista dal kayak: insoliti scorci da Castel dell’Ovo
5 (100%) 1 vote

Castel dell’Ovo è uno dei monumenti più famosi di Napoli e delle sue immagini è piena la rete, ma pochissimi hanno la fortuna di ammirarlo dal mare e di arrivare alla sua punta più estrema.

E’ questo che si può fare si ci si avvicina con un kayak. Ma il ramaglietto del Castello, non è solo un posto incantato, un posto privilegiato per ammirare la parte più nascosta del Castello e immergersi nella sua storia lontano dal caos del lungomare, è anche il posto ideale per godersi un po’ di sole anche nelle giornate d’inverno.

Ma ascoltiamo le parole di  Andrea, esperto di kayak e conoscitore degli angoli più belli della costa, e che ci ha regalato queste splendide immagini: “Nelle giornate di vento da nord, quando in cittá si gela anche con il sole, la mia meta è questa. Sulla punta del castello dove si vede il cannone c’è una banchina in pietra lavica. La banchina è al riparo dai venti da nord ed è esposta a mezzogiorno inoltre, essendo in pietra lavica nera, anche con il pallido sole invernale diventa una vera e propria stufa. Se in cittá ci sono ad esempio 10 gradi qui il clima è sempre decisamente più caldo”.

Questo slideshow richiede JavaScript.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu