Impepata di cozze: la ricetta di un must della cucina napoletana

Giovanna Iengo

L’impepata di cozze è una regina delle tavole napoletane. Ecco come prepararla.

 

La cucina napoletana è nota e apprezzata in tutto il mondo per la sua alta qualità. I fornelli in Campania profumano di cultura, una cultura tramandata per secoli e rispettata in maniera certosina. Per ogni gusto e per ogni necessità c’è sempre una soluzione perfetta da ricercare tra le infinite ricette della tradizione. Ce n’è una in particolare che rientra tra quelle più note e intoccabili. Si tratta dell’immancabile impepata di cozze.

L’impepata di cozze

La pietanza è davvero un mostro sacro della tradizione. Risponde a infinite esigenze e la si può trovare nelle più svariate occasioni. Assieme al molto simile sauté rappresenta una vivanda immancabile su milioni di tavole. È infatti presente in ogni festività importante, padrona indiscussa delle tavole della vigilia di Natale e di San Silvestro. Ma è anche una portata tra le più scelte al ristorante, ordinata per condividerla in maniera gioviale con famiglia o comitive di amici. L’impepata rappresenta infatti il raccoglimento, l’amore e il calore dell’affetto.

La ricetta

Prepararla è davvero semplice. Ci vogliono veramente poche mosse per ottenere un appetitoso antipasto, che può fungere anche da secondo piatto. Gli ingredienti sono pochissimi e l’iter basico. Per cui la differenza la fanno le materie prime. È necessario infatti scegliere delle cozze ad hoc, fresche e genuine e di una qualità considerevole per ottenere una magia di sapori da leccarsi i baffi.

Gli ingredienti

  • 2 kg di cozze
  • 2 spicchi d’aglio
  • Pepe nero macinato
  • Olio evo
  • Prezzemolo quanto basta
  • Pane cafone

Procedimento

Come prima cosa è necessario occuparsi della pulizia delle cozze. È bene eliminare in primis quelle rotte. Va assolutamente grattato via tutto ciò che è da escludere dalle restanti: sedimentazioni, incrostazioni e barbetta.  Poi si lavano i mitili con abbondante acqua corrente.

A questo punto si può lavare e tritare il prezzemolo, sbucciare l’aglio e tagliarlo a metà. È utile tagliare delle fette di pane, spennellarci su dell’olio e passarci anche dell’aglio. Il pane finisce al forno a 200° per qualche minuto, fino ad ottenere dei crostoni dorati.

Presa una pentola capiente, le cozze finiscono al suo interno con olio, prezzemolo e aglio. Se lo si desidera si può aggiungere del peperoncino, avendo premura di privarlo dei suoi semini. La cottura procede a fiamma viva, con l’aggiunta di abbondante pepe da distribuire uniformemente.

Il tutto è da coprire con un coperchio. la fiamma va fino a quando le cozze non si aprono, quindi davvero per pochi minuti. Quando accade ciò l’impepata è pronta.

La si serve nell’immediato su un piatto da portata con i crostoni ad accompagnarla.

 

 

Immagine di copertina: cottoecrudo.it



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu