Il mercoledì nero dei trasporti: cosa è accaduto, la replica del comune

Valentina Cosentino
Il mercoledì nero dei trasporti: cosa è accaduto, la replica del comune
Vota questo articolo

 

Da questa mattina è in tilt il trasporto pubblico napoletano a causa della protesta di 200 lavoratori della Samir, la ditta di pulizie di Anm che vantano con l’azienda un credito circa 5 milioni euro.
Il servizio è sospeso su tutte le linee bus e sulla Linea 1 della metropolitana dalle 6 di questa mattina, i lavoratori hanno occupato i depositi di treni e bus impedendone di fatto la partenza. chiuse le stazioni e gente in attesa alle fermate per bus che non sarebbero mai arrivati.

I lavoratori in protesta accusano una mancata ricezione degli stipendi. L’azione improvvisa e non programmata precede lo sciopero indetto dai sindacati per il 29 e il 30 gennaio.

Il blocco ha fatto saltare anche la presenza del  Ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio all’inaugurazione delle opere di  riqualificazione di largo Principessa Pignatelli.
Interviene sulla vicende l’amministrazione comunale con un comunicato stampa in cui condanna le modalità di protesta intraprese.

 

Si legge nel comunicato del comune:

 

“Un’azione ingiustificata ed illegittima che ha causato enormi disagi alla città e ai suoi abitanti. Questo è il folle risultato dell’azione dei dipendenti delle ditte di pulizie che ha bloccato l’uscita stamani dei bus ANM e dei treni della metropolitana. Azione tra l’altro rivendicativa delle spettanze di gennaio – tra l’altro non ancora maturate – che da Palazzo san Giacomo ritengono ingiustificata oltre che abnorme. Infatti già nella serata di ieri l’azienda di trasporto pubblico aveva attivato la procedura con il giudice del concordato ANM per il pagamento entro fine mese di oltre il 90% degli stipendi salvo il conguaglio che sarebbe arrivato in pochi giorni dopo le certificazioni delle ditte di pulizie.

Per un atto di rispetto e sensibilità nei confronti della cittadinanza che è stata duramente colpita da questa scellerata azione il Sindaco de Magistris d’intesa con il Ministro Delrio ed il Presidente De Luca ha annullato la partecipazione all’inaugurazione dell’area riqualificata di Largo Pignatelli che avverrà comunque alla presenza dei tecnici e dei rappresentanti di Metropolitana e Ansaldo”.

Foto: il Mattino.it



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu