Il Limoncello: famoso liquore asprodolce

Cucina
Articolo di , 07 Gen 2016

Il Limoncello è un famoso liquore digestivo campano, la cui paternità è ancora contesa tra le città di Amalfi,  Capri e Sorrento, che si ottiene macerando nell’alcol etilico le scorze di limone miscelate con uno sciroppo di acqua e zucchero. Dal gusto asprigno, ma allo stesso tempo dolce, non manca mai a fine pasto sulle tavole dei napoletani!

Il termine limoncello viene attribuito solo ai liquori prodotti con limoni certificati Igp, molto rinomato è quello fatto con il limone di Sorrento, detto il femminello, o lo sfusato amalfitano. Questi agrumi grazie al clima, la vicinanza al mare, la tecnica di copertura dai venti freddi con pergolati di palo di castagno, crescono grandi a forma ellittica con una succulenta polpa color giallo paglierino e una buccia spessa e profumatissima.

La sua preparazione richiede un po’ di tempo ma è semplice, bastano solo limoni biologici Igp, alcol, acqua e zucchero, quindi è facilissimo da fare in casa. Una dolce e densa variante è la crema di limoncello che si prepara aggiungendo latte e panna e può essere servita anche ghiacciata.

Ormai famoso in tutto il mondo è diventato uno dei prodotti campani più apprezzati ed acquistati dai turisti ….ed anche più copiato!

Proviamo a farlo in casa.

Cosa serve

8 limoni IGP di Sorrento
1 lt di alcool a 95°
1 lt di acqua
700 gr di zucchero

Come si fa

  1. Lavate i Limoni IGP di Sorrento sotto acqua corrente e spazzolate accuratamente;
  2. Sbucciate i Limoni di Sorrento in modo da utilizzare la sola buccia;
  3. Ponete in una brocca 700 cl di alcool;
  4. Inserite le bucce di Limone nell’alcool e lasciate riposare per un mese in un luogo buio e asciutto;
  5. Dopo il mese di riposo riprendete la brocca con l’alcool che avrà, intanto, acquistato un colore giallo paglierino;
  6. Ponete un pentolino sul fuoco con l’acqua e lo zucchero senza portare ad ebollizione;
  7. Lasciate raffreddare lo sciroppo di zucchero ottenuto, poi versate all’interno della brocca con l’alcool ed aggiungete altri 300 cl di alcool;
  8. Dopo ulteriori quaranta giorni di riposo il un luogo buio ed asciutto, prendete la brocca, filtrate l’alcool in modo da eliminare le bucce di Limone ed imbottigliate.

Consigli 

  • Scegliete solo alcool di ottima qualità: ne va del risultato del Limoncello di Sorrento.
  • Scegliete solo Limoni di Sorrento IGP.
  • Dopo l’imbottigliamento riponete il Limoncello di Sorrento in freezer e servitelo ghiacciato a fine pasto.

La ricetta originale è ripresa dal sito  www.sorrentoinfo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...