Il dipinto del volto di Maradona bambino sarà esposto a Capodimonte

Sveva Di Palma

Diego Armando Maradona simbolo di Napoli. Dalla sua morte, il tributo della città a cui il calciatore aveva donato cuore e carriera continua. Le forme in cui si manifesta la gratitudine del popolo napoletano al campione sono molteplici: murales, luoghi ribattezzati a suo nome, opere d’arte.

 

L’ultima ispirazione artistica data dal Pibe de Oro è quella del pittore Paolo La Motta. Da oggi, 18 febbraio, il suo incredibile dipinto – chiamato appunto “Diego”- sarà esposto al Museo di Capodimonte. Così, il viaggio nella vita del campione prosegue. Ed il suo ritratto lo coglie imbronciato e, soprattutto, giovanissimo. Un Maradona bambino ci guarda, con sguardo intenso e vissuto, dalla tela per raccontarci della sua infanzia tumultuosa, sofferta. Il dipinto è bellissimo, vivo. L’opera è stata donata al Museo di Capodimonte da Associazione Premio GreenCare della presidente Benedetta de Falco, che l’ha acquistata con propri fondi con il socio sostenitore Gianfranco D’Amato. ” Diego” sarà poi parte della collezione permanente del museo. 

 

Lo scopo di questa iniziativa è di ampliare il bacino di interesse verso le opere del Museo, attirando con Maradona un pubblico giovane. Maradona continua, anche se non è più qui, ad avvicinare a sé i giovani, portandoli verso strade migliori, diverse.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu