Il Covid colpisce l’economia napoletana: al lungomare la bara del commercio

“Ascolto o rischiate le Quattro Giornate”. Questo uno dei tanti slogan col quale una bara vuota e coperta dal tricolore è stata portata durante la manifestazione ieri di circa 200 imprenditori al lungomare di Napoli.

 

Un corteo che partendo da via Caracciolo ha raggiunto la sede della Regione Campania a S.Lucia con una notevole partecipazione di commercianti, ristoratori, proprietari dei bar della movida ed artigiani.

 

Tutti uniti da un unico obiettivo: manifestare apertamente il proprio dissenso verso la nuova ondata di chiusure e gli inevitabili danni economici a seguire. E rispetto ai quali il decreto ristori, volto a neutralizzare le conseguenze più dannose delle recenti decisioni, viene definito un mero “contentino“: “Lo Stato deve venirci incontro, contabilizzando le nostre perdite e ricalibrando le tasse”.

 

Questa manifestazione fa seguito alle numerose proteste dei giorni scorsi contro il dpcm e il coprifuoco per contrastare il Covid.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu