Il Commissario Ricciardi, seconda stagione: parlano i protagonisti

commissario ricciardi quinta puntata
Sveva Di Palma

Il Commissario Ricciardi, la punta di diamante della fiction italiana, ha lasciato tutti con il fiato sospeso nel suo finale di stagione. Il primo, il pubblico spera, di una lunga serie. L’opera tratta dai romanzi di Maurizio Di Giovanni è diventata – in poche puntate – un successo di pubblico e critica. Infatti, lo share raggiunto dal Commissario e dai suoi colleghi, impegnati a risolvere misteri e crimini nella Napoli degli anni ’30, è stato altissimo e costante. I protagonisti – catapultati nel successo della serie – si sono espressi sulla possibilità di una seconda stagione. Non ancora ufficiale, sembrerebbe, ma sempre più probabile.

 

La diretta YouTube sul canale ufficiale di Maurizio De Giovanni ai protagonisti del Commissario Ricciardi, Lino Guanciale (il Commissario Ricciardi) e Nunzia Schiano ( tata Rosa), lascia ben sperare. Le parole dell’autore stesso, Maurizio De Giovanni, sono positive. Egli afferma, infatti, che “se una seconda stagione si dovesse fare, e io stesso fossi coinvolto, tata Rosa non solo non scomparirebbe, ma accompagna Nelide in tutto il suo tragitto”. Ricordiamo, nell’ultima puntata della prima stagione “In fondo al cuore”, che la tata Rosa era in coma. Le lacrime di Ricciardi per la sua seconda madre e la delusione d’amore ricevuta dalla timida Enrica ( Vera Ratti) avevano lasciato il pubblico in attesa. Questa figura di accudente madre cilentana forniva al tormentato Commissario un’ancora solida, una salvezza. De Giovanni si dice dunque non ancora pronto ad abbandonare questo personaggio materno, utile a sostenere la delicata anima di Ricciardi: la vera donna della sua vita.

 

Mentre i sentimenti romantici del Commissario sono divisi tra la fatale Lidia e la insicura Enrica, la sua costante è tata Rosa. Attendiamo con speranza e trepidazione la conferma della seconda stagione, il prima possibile.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu