Il commissario Ricciardi, primo ciak napoletano al San Carlo

News
Articolo di , 29 Lug 2019

 

L’Ansa racconta del primo ciak napoletano della nuova serie dedicata ad uno dei personaggi più amati della penna di Maurizio de Giovanni: il commissario Ricciardi.

 

Dopo una prima serie di riprese condotte a Taranto vecchia, dove sono stati girati molti degli esterni, il set si è spostato all’interno del Teatro San Carlo di Napoli.

In occasione delle riprese il teatro ha fatto un salto indietro nel tempo, i palchi con tanti figuranti in costume e sul palcoscenico le scene dipinte come si usavano all’epoca.

 

Così  all’ANSA il direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta: “Si è spostato a Napoli il set de Il commissario Ricciardi e mi pare simbolico e benaugurante che si cominci nella bellezza antica del Teatro San Carlo di Napoli. Non si può immaginare il commissario se non nei luoghi – e nel tempo – in cui lo ha fatto vivere la fantasia di un narratore originale e coinvolgente come Maurizio de Giovanni, che ha seguito il suo personaggio dal libro alla sceneggiatura. Napoli è un paesaggio e uno spirito troppo spesso consegnati ai luoghi comuni, al contrario un commissario come Ricciardi, per certi versi misterioso e arcaico, ne è un fedele interprete che ne svela il complesso fascino e le contraddizioni“.

 

Interviene anche Lino Guanciale, protagonista nei panni del commissario Lugi Alfredo, a proposito del suo ruolo: “Interpretarlo e’ un onore e una grande responsabilita’ per tutti noi rendere al meglio possibile lo spirito e la complessita’ dell’architettura costruita da Maurizio De Giovanni attorno a questi personaggi tutti ricchissimi. L’impegno e’ tanto e tutti quanti stiamo lavorando perche’ il risultato sia degno“.

La serie è diretta da Alessandro D’Alatri , coprodotta da Rai Fiction e Clemart, e andrà in onda presto su Rai1.

 

Nel cast anche Serena Iansiti (Livia), Maria Vera Ratti (Enrica), Antonio Milo (Maione), Enrico Ianniello (il dottor Bruno Modo), Fabrizia Sacchi (Lucia Maione), Nunzia Schiano (Rosa), Peppe Servillo (Don Pierino), Mario Pirrello (Garzo), Adriano Falivene (Bambinella), Massimo De Matteo (il padre di Enrica), Susy Del Giudice (la madre di Enrica) e Marco Palvetti (Falco).

Fonte e foto: Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...