Il Casatiello: la ricetta tradizionale di Gino Sorbillo

Paola Palmieri

Tutti i segreti per preparare il casatiello napoletano secondo la ricetta del maestro pizzaiolo Gino Sorbillo

 

Il casatiello napoletano è uno di quei piatti che non può assolutamente mancare sulla tavola nei giorni di Pasqua e sopratutto compagno indiscusso della Pasquetta.

 

Ognuno ci mette del proprio per la creazione di questa delizia a forma di ciambella, ricca di salumi e formaggio, ma oggi noi vediamo come preparare quello del famoso piazzaiolo Gino Sorbillo, una ricetta di famiglia che preparava da piccolo con il padre.

 

Vediamo insieme come preparalo:

 

Ingredienti:

 

Per ottenere un ottima riuscita del casatiello consigliamo di prepararlo con prodotti freschi e di altissima qualità.

  • 1kg di farina 0
  • 550 g acqua
  • 150 g di strutto
  • Una bustina di lievito di birra liofilizzato
  • Sale qb.
  • Pepe qb.
  • 300-350 g di formaggi stagionati
  • 300-350 g di salumi misti
  • 8 uova (sode)
  • 1 uovo (per spennellare)

Preparazione:

  1. Per prima cosa lo sciogliere il lievito con acqua tiepida, aggiungere la farina e iniziare ad impastare, aggiungendo poi lo strutto, il sale e il pepe, una quantità a piacere, poi bisogna coprire per bene il composto e farlo riposare per qualche ora per farlo lievitare.
  2. Dopo la lievitazione prendere il composto e stenderlo su una superficie accuratamente pulita e sterilizzata , mettendone da parte un pezzo per le grate delle uova, ricavando un ovale, spennellatelo con poco strutto, e dopo di che iniziare a distribuire i formaggi misti (grana padano, parmigiano reggiano, pecorino, provolone ecc. grattugiati ), i salumi misti (salame napoletano, coppa, prosciutto cotto e crudo, ciccioli ecc) e 4 uova sode tagliate in piccoli cubetti.
  3. Arrotolare per bene l’impasto partendo dalla parte lunga, e chiudere a anello infilando un’estremità nell’altra e disporre tutto in uno stampo a ciambella, unto di strutto, dal diametro di circa 35 cm per 9 d’altezza, lasciando il punto di chiusura sul fondo.
  4.  A questo punto spennellare il casatiello con l’uovo sbattuto, e con le mani fare quattro fossette per incastrare le 4 uova sode. Con la pasta tenuta da parte formare delle strisce e fissatele a forma di x sulle uova.
  5. Infine fare lievitare ancora il casatiello, diverse ore, anche un giorno intero (in questo caso al fresco) edopo cuocerlo in forno già caldo a 180° per circa 60′ minuti.

 

 

(Fonte il fattoquotidiano.it)



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu