Il casatiello dolce dell’Irpinia: la Pigna

Cucina
Articolo di , 19 Mar 2021

 

Paese che vai, usanza che trovi! La Pasqua è alle porte e anche se la ricorrenza che festeggiamo è la stessa, sono tante le tradizioni religiose e culinarie che rendono diversamente speciali i festeggiamenti. Se nella tradizione napoletana è noto ai più il casatiello salato, esiste anche una sua variante dolce. Questo parente non tanto lontano è conosciuto in Irpinia con il nome di pigna pasquale. La pigna è un ciambellone decorato con glassa di zucchero e diavoletti, che pur essendo un dolce abbastanza “povero”, accontenta grandi e piccini per il suo essere colorato e aromatizzato. Nella sua ricetta tradizionale la pigna può essere preparata con il lievito madre, ma esistono anche ricette senza. La prima versione richiede sicuramente dei tempi di preparazione più lunghi. Vediamo insieme quali sono gli ingredienti e come si prepara.

Ingredienti

Per il panetto:

  • 250 gr di farina
  • 200 gr di latte
  • 15 gr di lievito

Per l’impasto:

  • 750 gr di farina
  • 300 gr di zucchero
  • 25 gr di lievito di birra
  • 5 uova
  • 1 bicchiere di liquore Strega
  • 100 gr di burro (o di strutto se preferite)
  • scorza di un limone grattugiata
  • vanillina

Per la glassa:

  • 1 albume
  • 180 gr di zucchero

Procedimento

La preparazione della pigna con il lievito madre comincia la sera prima, quando viene preparato il panetto. Impastare, quindi, farina, latte e lievito e lasciar lievitare tutta la notte. Il mattino successivo sciogliere il burro a bagnomaria e, una volta raffreddato, unirlo agli altri ingredienti. Disporre, quindi, la farina a fontana e al centro aggiungere uova, liquore, zucchero, burro fuso, scorza grattugiata del limone e vanillina. Impastare per un paio di minuti e aggiungere poi il panetto. Impastare con forza per almeno 15/20 minuti. Successivamente, disporre l’impasto ottenuto in uno stampo a ciambella di 28 cm di diametro e lasciarlo lievitare per altre 12 ore. Quando l’impasto sarà raddoppiato di volume cuocere in forno a 180° per circa 40 minuti.

 

Mentre la pigna si raffredda, si passa alla preparazione del nastro che la ricoprirà, su cui faremo cadere una pioggia di diavoletti colorati. Lavorare con una frusta l’albume e lo zucchero. Una volta che il composto sarà liscio versarlo sulla pigna ormai fredda e decorare a piacere con i diavoletti.  La pigna è servita, pronta ad essere inzuppata nel latte per una super colazione pasquale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...