Il Campanile della Pietrasanta a Napoli: uno dei più antichi d’Italia

Il Campanile della Pietrasanta a Napoli: fra storia e leggenda, uno dei più antichi d'Italia.

Arte e Cultura
Articolo di , 26 Gen 2024
962
Fonte Wikimedia Commons

Con l’iscrizione al patrimonio UNESCO del centro di Napoli, non ci stupiamo se troviamo, nel cuore della nostra amata città, opere architettoniche che detengono dei primati, o quasi. A piazzetta Pietrasanta, su via dei Tribunali, sorgono il Campanile della Pietrasanta e la chiesa di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta.

Il Campanile della Pietrasanta a Napoli, tra i più antichi d’Italia

Appartenente al complesso della chiesa di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta e precedentemente ritenuto il campanile più antico d’Italia, è tutt’ora uno dei più antichi d’Italia. Datato fra il X e XI secolo, il campanile è una torre in laterizio con, al primo livello della muratura, diversi inserti lapidei di spoglio di epoca romana, forse provenienti dal tempio di Diana. Le finestre, sono bifore ad archi circolari, divise da colonnine di marmo.

Il Carnevale a Napoli dai Borbone a oggi: storia e curiosità di una delle feste più amate

La chiesa di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta

Storicamente l’edificio della chiesa sorse su quello che in antichità era un tempio dedicato a Diana – divinità latina – sotto l’episcopato di Pomponio fra il 524 e il 532, come basilica paleocristiana. La chiesa venne successivamente edificata fra il 1653 e il 1678 in chiave barocca su progetto di Cosimo Fanzago e fu la prima della città ad essere dedicata alla Vergine.

Nel 1803 il complesso venne adibito a caserma dei pompieri e, durante la seconda guerra mondiale, i bombardamenti danneggiarono gravemente la struttura. Il restauro fu portato a termine nel 1976 e, dopo decenni di chiusura, la chiesa è riaperta e visitabile e, svolge oggi funzione di auditorium.

Il diavolo e la leggenda della Pietrasanta

Se la chiesa venne dedicata alla Vergine è proprio per via di un’antica leggenda. Come citato, la basilica sorge su quella che era un tempio dedicato alla dea Diana, i cui riti erano riservati alle donne. Queste, nominate “janare” o “dianare” furono accusate di stregoneria poiché erano capaci di invocare il demonio.

Così nacque la leggenda: un diavolo nella forma di un grosso maiale, tutte le notti, si aggirava nei dintorni della piazzetta, spaventando i passanti col suo terribile grugnito. Dalle incessanti richieste e paure del popolo, fu proprio il vescovo Pomponio a decidere l’edificazione della chiesa di Santa Maria Maggiore.

Infatti, la Vergine Maria gli apparve in sonno e ordinò di costruire la basilica proprio sul tempio di Diana, per sconfiggere quello spaventoso male, precisando di procedere alla costruzione solo dopo aver trovato una pietra di marmo nascosta sotto al terreno da un panno di colore celeste.

Per molto tempo, i vescovi ogni anno, sgozzavano una scrofa affacciati alla finestra della basilica, per scongiurare il male. La chiesa prese il nome “della Pietrasanta” poiché custodiva al suo interno una pietra che procurava l’indulgenza a chi la baciasse e, per tradizione, si dice che sotto la piazza sia stato sepolto papa Evaristo.

 

Whatsapp Canale Whatsapp Canale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...