Il caffè non è cancerogeno, parola di OMS

Valentina Cosentino
Il caffè non è cancerogeno, parola di OMS
Vota questo articolo

Grande soddisfazione per il nuovo studio dell’OMS che ha dichiarato il caffè non cancerogeno.

A Napoli si è sempre saputo che il caffè facesse bene, ma ora arriva anche la scienza a confermarlo!

L’OMS ha concluso una serie di nuovi studi sul caffè e, dalla sua agenzia per la ricerca sul cancro (Iarc), ha definitivamente fugato ogni dubbio sulla presunta cancerosità della bevanda più amata dai napoletani.

Si tratta per il caffè di una seconda valutazione che arriva dopo quella del 1991 quando era stato inserito nella categoria 2 b, quella dedicata alle sostanze presumibilmente cancerose. La nuova ricerca che ha preso in esame ben 500 studi in proposito ed ha permesso di declassare tale rischio inserendo il caffè nella categoria 3, quella delle sostanze non cancerose. E c’è di più, pare che il nuovo studio valuti il suo uso moderato come preventivo nei confronti di tumori all’endometrio e al fegato.

Mario Cerutti, Presidente del Comitato Italiano del Caffe’, esprime viva soddisfazione per i risultati del nuovo studio: “sono confermati gli esiti positivi dei numerosi studi e metanalisi pubblicati dopo l’ultima valutazione IARC del 1991, in base ai quali gli esperti escludono evidenze di rischio ma anzi valutano un possibile ruolo protettivo nei confronti di alcune forme di cancro, ad esempio quello al fegato e all’endometrio”.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu