Guida Michelin: tre nuove stelle in Campania

Valentina Cosentino

 

E’ stata presentata anche quest’anno la rinomata Guida Michelin per i ristoranti. Giunta alla sua sessantaseiesima edizione, la guida ha premiato quest’anno in Campania tre nuovi ristoranti con l’ambito riconoscimento di 1 stella, in tal modo passano a 38 i ristoranti con una stella della Regione.

 

I tre premiati sono: il Relais Blu di Massa Lubrense con guida di Alberto Annarumma , il Re Santi e Leoni di Nola la cui cucina è affidata allo chef Luigi Salomone a Nola e il Lorelei di Sorrento dello chef Ciro Sicignano a Sorrento.

 

Tutti confermate le altre stelle della Campania fatta eccezione per Il Riccio ad Anacapri che perde il riconoscimento. Non ci sono invece novità per le due stelle campane che si confermano nel numero di sei: L’Olivo ad Anacapri, Danì Maison a Ischia, Torre del Saracino a Vico Equense, Don Alfonso 1890 a Sant’Agata sui Due Golfi, Massa Lubrense, Taverna Estia a Brusciano e Quattro Passi a Nerano.

 

Tra le novità della guida le Stelle Verdi, dedicate ai ristoranti che si sono distinti per una cucina ecosostenibile, in questo caso la stella verde va a Don Alfonso 1890 di Alfonso ed Ernesto Iaccarino a Sant’Agata dei Due Golfi.

In totale è la provincia di Napoli la prima d’Italia per la presenza di ristoranti stellati, seguono Roma e Milano che perde una posizione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu