Guida Michelin 2020: premiati sei nuovi chef della Campania

News
Articolo di , 07 Nov 2019

È stata presentata al Teatro Municipale di Piacenza la 65° edizione della Guida Michelin Italia,  il prestigioso riconoscimento per gli chef e i loro ristoranti che si conferma la seconda Guida più stellata al mondo con 374 ristoranti stellati.

 

Tra i premiati 6 sono campani tra cui: Monzù (Capri), George (Napoli), Josè Restaurant (Torre del Greco), La Tuga (Ischia), Glicine (Amalfi), Il Flauto di Pan (Ravello)

 

Tra le altre principali novità, il neo-tristellato Enrico Bartolini al Mudec di Milano, e due nuovi Due Stelle Michelin: Glam di Enrico Bartolini a Venezia, e La Madernessa di Michelangelo Mammoliti, nel cuneese.

 

Perdono una stella, scendendo da due a una, Al sorriso di Soriso (No), Locanda Don Serafino a Ragusa, Vissani a Baschi (Tr) e Locanda Margon a Ravina (Tn).

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...