“Guardete ‘a chi tene ‘e lente scure”: il significato del detto napoletano

Napoletanità
Articolo di , 23 Mar 2021

Grazie all’idioma napoletano, il popolo abitante all’ombra del Vesuvio ha modo di esternare qualsivoglia tipo di emozione, perplessità o giudizio servendosi di detti, locuzioni ed espressioni tipiche. I partenopei hanno sempre la battuta pronta e, questo, è uno dei tanti motivi per cui sono tra i popoli più caratteristici ed apprezzati nel mondo. Tra i vicoli di Napoli si respira ancora la suggestività del passato, grazie ad alcuni modi di dire tramandati di generazione in generazione o, custoditi gelosamente dai più anziani ed elargiti sì come perle di saggezza assoluta nei momenti più opportuni. Un esempio lampante di consapevolezza e, se vogliamo, cinismo di una città che fu è il detto napoletano “Guardete ‘a chi tene ‘e lente scure”, di cui spiegheremo il significato nelle prossime righe.

Il significato del detto napoletano “Guardete ‘a chi tene ‘e lente scure” 

Esprimere diffidenza in maniera acuta e con fare furbesco è un asso nella manica di ogni napoletano verace. Alcune emozioni, a dirla tutta, non appartengono al folklore con cui l’immaginario collettivo è portato a mitizzare la cultura napoletana. Ciò nonostante, la vita cittadina ha sempre avuto numerosissime sfaccettature; di cui, alcune, tristemente negative. Risulta dunque opportuno riguardarsi dalle cattive intenzioni di determinati individui, malfidati e dalla pessima reputazione. In questo contesto, il detto napoletano di cui esplicheremo il significato nelle prossime righe “Guardete ‘a chi tene ‘e lente scure” si rivela, sostanzialmente, essenziale.

 

Tradotto direttamente dal napoletano all’italiano, il detto corrisponde a: “Guardati da chi indossa occhiali scuri”. Il significato di questa espressione sovviene relativamente spontaneo già da una prima, fugace, occhiata alla sua versione tradotta. “Guardete ‘a chi tene ‘e lente scure” esorta qualcuno a non fidarsi di chi indossa occhiali scuri, poiché simbolo di iettatura o enigma. Chi indossa lenti nere, secondo tradizione scaramantica, non ha alcuna intenzione di rivelare le proprie emozioni ai suoi interlocutori. Se gli occhi sono lo specchio dell’anima, il malfidato menagramo non intende mostrarli; tenendo celate le sue intenzioni e i relativi stati d’animo negativi che ne conseguono.

 

Nascondere la propria indole diventa, quindi, sinonimo di cattiveria ed infamia velate sotto falsi sorrisi e cortesie di circostanza. “Guardete ‘a chi tene ‘e lente scure” non è un detto evergreen. La locuzione, infatti, non è particolarmente inflazionata. Ciò nonostante, è bene mettere sé stessi e i propri cari in guardia dai comportamenti e dalle attitudini di alcuni uomini di malaffare. In questo senso, il detto napoletano oggetto del nostro articolo rappresenta un aiuto decisamente valido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...