Green pass: da metà maggio per viaggiare non servirà più la quarantena

Arriva il lasciapassare per i viaggiatori nell'Unione Europea: come funziona e gli step per la sua entrata in vigore.

News
Articolo di , 05 Mag 2021

Lo ha annunciato il premier Mario Draghi: per viaggiare in Italia si potrà utilizzare un “pass verde nazionale“, in attesa del green pass europeo programmato per metà giugno. Il pass nazionale andrà a sostituire l’attuale “certificazione verde” per viaggiare in vigore dal 26 aprile e volta a consentire lo spostamento tra regioni arancioni e rosse. Col green pass decade così l’obbligo di quarantena per chi entra in Italia, in vigore fino al 15 maggio. Una decisione mossa anche dalla volontà di tenere il passo con altri paesi d’Europa concorrenti, primo tra cui la Grecia.

Ma come funzionerà?

Occorrerà l’attestato di avvenuta vaccinazione, con ambo le dosi e solo con i vaccini approvati dall’Ema. Oppure il certificato di guarigione, o un tampone antigenico o molecolare con esito negativo effettuato nelle ultime 48 ore precedenti l’entrata in Italia.

Per adottare una certificazione comune a livello europeo è già programmata una riunione tra i vari ministri della salute. Ma la linea è già tracciata: dal 15 maggio si parte con documento cartaceo, ed in seguito si trasla sulla piattaforma tecnologica europea su cui sarà caricato il green pass. Prevista anche la data per il primo test della piattaforma: il 10 maggio.

Si elide così l’obbligo di quarantena per chi proviene da paesi dell’Unione ma anche da Israele o USA, territori dove l’immunizzazione è ad un ottimo punto. Permangono, invece, le limitazioni per tutti quei Paesi attualmente sulla black list.

Le certificazioni verdi rilasciate da altri paesi europei sono riconosciute valide in Italia. Se trattasi di uno stato terzo di provenienza, ciò accade solo se la vaccinazione è riconosciuta come equivalente a quella valida sul territorio italiano.

Fermo restando ciò che la certificazione attesterà, rimarrà competenza del singolo paese designare i criteri specifici di ammissione sul proprio territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...