Greci, il paese arbëreshë che fa da ponte tra l’Irpinia e l’Albania

Poco meno di 700 anime sospese nella storia di un incantevole borgo. Una lingua che fa da ponte tra l’Irpinia e l’Albania. Sembra che a Greci il tempo si sia fermato.

Arte e Cultura
Articolo di , 30 Apr 2021

Greci, unico paese Arbëreshë della regione Campania, racconta le sue profonde radici albanesi nella tradizione di antiche nenie, nelle case e nelle celebrazioni, rivelando la storia di un tempo lontano fatto di colonizzazioni e conquiste. Prima dell’arrivo degli Albanesi, il paese era un insediamento preesistente, che fungeva da spartiacque tra i commerci di Abruzzo e Puglia. Intorno al 1464 il generale albanese Skanderbeg arrivò in Italia per aiutare Ferdinando d’Aragona contro Giovanni d’Angiò. L’eroe albanese sconfisse definitivamente gli Angioini con la battaglia di Orsara e decise di far stanziare i propri soldati in alcune località a difesa di eventuali nuove incursioni che avrebbero potuto riaprire lo scontro. Gli albanesi entrarono così in contatto con la vecchia Greci ed iniziarono a costruire le proprie case nella zona alta del paese, detta Breggo, in italiano collina. Da lì il profondo legame con l’Albania e con l’arbëreshë che fa oggi di Greci l’unica isola alloglotta della Campania.

Le case di Greci: le kalive

Le abitazioni tipiche di quel periodo di colonizzazione erano le kalive, case in pietra, caratterizzate da un unico ambiente, con pavimentazione in terra battuta ed un tetto molto basso, realizzato in legno e tegole. Generalmente le kalive erano destinate all’uso di abitazione e allo stesso tempo ricovero per gli animali. Ancora oggi le poche rimaste intatte sembrano raccontare la vita umile di quel tempo lontano, così come i portali finemente decorati che riempiono tuttora il centro storico narrano le vite più agiate degli arbëreshë del tempo.

Cosa vedere

Greci si trova ad 850 m sul livello del mare. Ampie valli e colline hanno da sempre favorito l’allevamento di bovini e l’intero primario, settore trainante dell’economia di Greci. La geografia del paese arbëreshë, detto Katundi, offre, inoltre, ai turisti l’opportunità di intraprendere percorsi escursionistici davvero suggestivi, tra questi la passeggiata di 3 km che parte dal Monte Calvario al Monte Cervo fino ad arrivare ad un bellissimo lago naturale “Luca Aqua Fets”.

Altra passeggiata consigliata, quella sul Monte Calvello da cui è possibile osservare il Tavoliere delle Puglie. Anche il centro storico di Greci merita una piacevole passeggiata per gli scorci e i monumenti in pietra. La chiesa di San Bartolomeo rappresenta la punta più alta di Katundi ed il suo campanile è ben visibile da ogni punto.

Eventi e celebrazioni

Due gli eventi religiosi attesi con grande fermento dal popolo di Greci: la celebrazione della  Madonna del Caroseno e la festa di San Bartolomeo. Quest’ultimo, festeggiato annualmente il 25 agosto con la processione dei simulacri del Santo, dà vita ad una vera e propria rappresentazione teatrale che riproduce il Dramma sacro di Bartolomeo Apostolo, suddiviso in 5 atti e messo in scena nella piazza principale di Katundi.

La lingua Arbëreshë

Gli albanesi hanno radicato le loro tradizioni nell’anima di Greci al punto tale che oggi risulta difficile comprendere l’essenza del paese prescindendo da quella famosa dominazione quattrocentesca. Le tradizioni popolari fatte di detti antichi e canti arbëreshë tramandati di generazione in generazione fanno sì che la lingua sopravviva a distanza di secoli, tra le famiglie ed i compaesani, da nonni a nipoti. L’arbëreshë non è un semplice dialetto ma una vera lingua, in grado di generare un forte senso di appartenenza in chi la parla e chi la ascolta, da sempre.

Come arrivare a Greci

Greci dista 110 km da Napoli. In auto è necessario percorrere l’A16 Napoli-Bari, uscire allo svincolo di Grottaminarda e proseguire seguendo le indicazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...