Grande Progetto Centro storico di Napoli: al via i lavori

Valentina Cosentino
Grande Progetto Centro storico di Napoli: al via i lavori
Vota questo articolo

Il Comune di Napoli con l’inizio dei lavori di restauro ed adeguamento funzionale della Chiesa di San Pietro Martire di proprietà del FEC-Fondo edifici di culto ha dato un segno importante del progredire dei lavori del Grande Progetto Centro storico di NapoliValorizzazione del Sito UNESCO.

I lavori alla chiesa prevedono il risanamento della copertura, la riqualificazione e l’adeguamento funzionale dell’impianto di illuminazione e interventi all’apparato decorativo interno. I lavori dureranno circa un anno e al termine la Chiesa sarà restituita alla città per la creazione di un centro polifunzionale dedicato ad attività di accoglienza ed integrazione sociale, ed espositive.

E’ questo però solo il primo passo di un progetto molto più ampio, come dichiarato dagli Assessori Calabrese e Piscopo: “Prosegue l’intenso lavoro messo in campo dal Comune di Napoli, insieme con tutte le Istituzioni, per il Grande Progetto Unesco. Sempre in data odierna (2maggio, ndr) si è dato seguito anche ad un’altra importante fase dell’attuazione del Grande Progetto con l’avvio della progettazione esecutiva – parte impiantistica dell’intervento – di riqualificazione delle strade afferenti all’area di porta Capuana e via San Giovanni a Carbonara”.

Tutti i cantieri apriranno al termine del maggio dei monumenti.

Inoltre, un’importante ed attesa dichiarazione è nelle ultime righe del comunicato stampa del Comune che annuncia l'”imminente contrattualizzazione anche dei lavori di riqualificazione degli spazi urbani riguardanti il decumano principale e via Duomo, di restauro dei complessi di San Paolo Maggiore e dei Girolamini e della progettazione definitiva riguardante il restauro e la rifunzionalizzazione dell’area archeologica dell’ex Asilo Filangieri e del Duomo, nonché del Tempio della Scorziata“.

In particolare la Scorziata e le sue tristi condizioni di degrado sono state al centro dell’attenzione di diverseazioni di denuncia da parte dei cittadini ed apprendere che presto possa essere recuperata èmotivo di grande soddisfazione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu