Grande festa ai Decumani: una nuova libreria apre in città!

News
Articolo di , 17 Set 2016

La folla è degna di un grande evento: al decumano inferiore, proprio in uno dei più antichi centri culturali della città, San Biagio dei Librai, apre una libreria firmata Colonnese.

Si chiama  “Colonnese, libri & altro” il nuovo locale gestito da una partnership composta da Edgar, Vladimiro e Maria Colonnese, assieme ad Alfredo Mazzei e Chiara e Francesca Mazzei.

Il  nuovo punto vendita di Colonnese, che si aggiunge a quello a San Pietro a Majella, senza dimenticare il bookshop museale della Reggia di Caserta, ha attirato anti turisti, cittadini e anche molti curiosi.

colonnese-1

Il centro storico ha accolto con grande entusiasmo l’idea “folle”, per citare le parole di Edgar Colonnese, “di aprire una libreria, in un periodo in cui le librerie chiudono. Ma noi ci crediamo e desideriamo che questo luogo diventi un vero e proprio hub culturale della città, aperto ad autori, artisti e artigiani”.

«Ogni libreria che chiude apre un varco ai barbari, ogni libreria che apre sbarra loro la strada». Lo aveva scritto Gaetano Colonnese del quale ricorrono i 75 anni dalla nascita. La nuova libreria è un omaggio a lui e nasce al numero 100 di via San Biagio dei Librai, a pochi metri dalla casa dove nacque, proprio da un venditore di libri, Giambattista Vico.

colonnese2

“È una libreria-laboratorio che, grazie alla sinergia con Made in Cloister, il progetto che ha salvato e abita il chiostro di Santa Caterina a Formiello, fonde cultura, artigianato e arte. È una connessione originale grazie alla quale vogliamo rinnovare i segni che rappresentano Napoli. La città si offre ai visitatori con stilemi triti e ritriti o meramente folcloristici che bloccano l’espressione delle sue potenzialità come metropoli europea. Per questo abbiamo pensato nuovi gadget a partire da segni mai utilizzati» ha spiegato Edgar Colonnese.

Foto di Repubblica Napoli a cura di Paolo De Luca

2 risposte a “Grande festa ai Decumani: una nuova libreria apre in città!”

  1. nunzia stavola ha detto:

    è una bella cosa in un momento come questo dove si chiude una libreria se ne apre un’altra come avete detto anche voi verrò a visitarvi sicuramente quei posti che Papà faceva le file per comprarci i libri …che bei ricordi in bocca al lupo.

  2. Renata mercurio ha detto:

    Quando si chiude una libreria è un lutto, quando se ne apre una è festa grande, un battesimo di culturali promesse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...