Gay Odin omaggia la rinascita dei musei napoletani con un uovo gigante

Paola Palmieri
Gay Odin omaggia la rinascita dei musei napoletani con un uovo gigante
Vota questo articolo

Pesa più di 200 kg è alto due metri è largo uno è l’uovo gigante che Gay Odin ogni anno produce.

Pesa più di 200 kg è alto due metri è largo uno è l’uovo gigante che Gay Odin ogni anno produce. In vendita per 12 mila euro è stato presentato nella storica fabbrica di Via Vetriera, della proprietaria dell’azienda Marisa Del Vecchio insieme ai suoi due figli e a suo genero, era presente anche il direttore Paolo Giulierini del Museo Archeologico Nazionale. Un prodotto creato dai maestri cioccolatieri e dal decoratore Fabio Ceraso.

La del Vecchio spiega: “se ogni anno, la decorazione sulla facciata dell’uovo è dedicata ad un avvenimento della città, per il 2017 abbiamo scelto la rinascita dei nostri musei principali: il Mann e Capodimonte”.

Il disegno raffigura le due strutture una difronte all’altra,circondate da visitatori  con un piccolo accenno anche al bosco e sono fatte con zucchero montato a neve e colori naturali. La Del Vecchio conclude: “Grazie ai due nuovi direttori, Giulierini e Sylvain Bellenger le due sedi sono come risorte con nuove mostre e attività rivolte al pubblico e alla cittadinanza” (Fonte La Repubblica)

Questo slideshow richiede JavaScript.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu