Gatta Cenerentola: standing ovation a Venezia per il cartoon Made in Naples!

Valentina Cosentino
Gatta Cenerentola: standing ovation a Venezia per il cartoon Made in Naples!
Vota questo articolo

 

E’ stato presentato ieri alla 74° edizione della Mostra del Cinama di Venezia il cartone animato Gatta Cenerentola il lungometraggio di Mad Entertainment, la casa di produzione del napoletanitissimo Luciano Stella.

 

L’opera firmata da Alessandro Rak, Ivan Cappiello, Dario Sansone e Marino Guarnieri –  Rak era già stato regista de “L’arte della felicità” a cui era stato riconosciuto dall’Oscar europeo – racconta con uno stile personale una fiaba moderna che si ispira a Basile e Perrault, ma migra su scenari totalmente diversi rendendo il film un’opera unica ed attuale.

 

Questa la storia che strizza l’occhio alla tradizione della celebre favola di Basile salvandone alcuni elementi essenziali dalle sorellastre alla scena della scarpetta, ma che trova al sua ambientazione in mondo futurista e dark: Mia è la piccola Gatta Cenerentola del titolo che rimane orfana e  intrappolata su una nave progettata da suo padre, scienziato filantropo deciso a cambiare le sorti di Napoli con un progetto avveniristico con una matrigna e due sorellastre

 

Eccezionali i doppiatori come Chiara Baffi e Ciro Priello che danno voce alle due sorellastre, Alessandro Gassman che interpreta il poliziotto Primo Gemito, Massimiliano Gallo nei panni del camorrista Salvatore Lo Giusto,  Maria Pia Calzone sua amante criminale e infelice, e ancora Mariano Rigillo, Renato Carpentieri,  Anna Trieste.

 

Senza parlare di Enzo Gragnaniello interprete di una struggente “L’erba cattiva” ed autore di straordinaria colonna sonora insieme ai Foja, i Guapprcartò e  Antonio Fresa e Luigi Scialdone.

Tutti emozionati in sala assistono al successo del lavoro tutto fatto a Napoli, e alla fine un lungo applauso e tante domanda ai registi produttori e attori presenti in sala. Un grande interesse per questo lavoro segno che il grande cinema d’animazione non è solo appannaggio necessariamente dalla major americane.
 E’ un momento d’oro in generale per il cinema napoletano che al Lido ha presentato nelle varie sezioni della kermesse ben 7 titoli.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu