Gambero Rosso: tre bar campani tra il più buoni d’Italia

Valentina Cosentino
Gambero Rosso: tre bar campani tra il più buoni d’Italia
Vota questo articolo

 

E’ stata presentata la Guida Bar d’Italia 2018 del Gambero Rosso che segnala  i migliori bar d’Italia, locali per la colazione o uno spuntino veloce, ma anche i cocktail bar.

 

Tra questi spiccano anche tre nomi campani.

 

La Guida è giunta quest’anno alla sua diciottesima edizione e premia i bar assegnando due categorie di premi: i “Chicchi”, che valutano la qualità del caffè servito e le “Tazzine”, che valuta complessivamente il bar, dal caffè alla pasticceria a tutta la proposta gastronomica dolce e salata. Una categoria a parte è dedicata ai cocktail bar, dedicati al mondo del bere bene in senso alcolico e dell’aperitivo.
Più di 1300 sono i locali segnalati dalla nuova guida, e tra questi spiccano tre nomi della nostra regione.

 

Nella categoria “Tre chicchi e tre tazzine”:

  • Hackert – Caserta
  • Sal De Riso Costa d’Amalfi – Minori (SA)

 

Per la categoria “miglior cocktail bar”:

  • L’Antiquario, Napoli

Una menzione speciale l’ha meritata Hackert di Caserta “per l’eclettismo, la qualità offerta e il coraggio imprenditoriale in un contesto difficile e disagiato“.

 



Comments to Gambero Rosso: tre bar campani tra il più buoni d’Italia

  • Certezza per l’Hackert, riguardo il locale di Sal De Riso traspare solo tanta “prosopopea”

    Luciano Attanasio 7 ottobre 2017 12:30 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu