Le frittelle di Cicinielli, il segreto per farle dorate e croccanti

Grande Napoli
Le frittelle di Cicinielli, il segreto per farle dorate e croccanti
5 (100%) 2 votes

Le frittelle di bianchetti, Cicinielli in napoletano, sono uno degli antipasti più gustosi e sfiziosi della cucina napoletana. Un piatto che nasce povero, ma che nel tempo è diventato un must dello street food napoletano. A Napoli per Cicinielli intendiamo i piccoli pesci bianchi e translucidi che appartengono alla grande famiglia del pesce azzurro: acciughe, sardine etc. Un sapore unico che accontenta tutti palati

Ecco i trucchi per prepararli belli dorati e croccanti

 

 

Ingredienti:

  • 300 gr di bianchetti (pesce ghiaccio)
  • 100 milliliters di acqua
  • 150 gr di farina
  • 3 uova
  • prezzemolo tritato
  • q.b. di sale
  • q.b. di pepe
  • q.b. di olio di semi

Preparazione:

Iniziate a preparare la pastella, rompendo le uova in una ciotola ed aggiungendo l’acqua. Aggiustate di sale e pepe e lavorate bene il tutto. A questo punto potrete aggiungere la farina ed il prezzemolo amalgamando il tutto fino ad ottenere una pastella liscia e senza grumi. Sciacquate i bianchetti e fateli scolare bene, se sono surgelati lasciateli scongelare completamente, ovviamente questa operazione dovrete eseguirla prima di preparare la pastella. Aggiungete i bianchetti alla pastella e lavorate per amalgamare il tutto.Quando la pastella è pronta riscaldate abbondante olio di semi in una padella dai bordi alti e quando l’olio è ben caldo immergetevi la pastella, prelevandone un cucchiaio alla volta. Friggete le frittelle girandole durante la cottura e fatele cuocere fin quando non le vedrete dorate, man mano che sono pronte mettetele da parte sistemandole su della carta assorbente per far asciugare l’olio in eccesso. Le vostre frittelle di bianchetti sono pronte, potete servirle, volendo, cospargendole in superficie con altro sale.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu