Freddo e neve a bassa quota, gelo in arrivo temporali vicine allo zero termico

Grande Napoli

Il contesto meteorologico sull’Italia si appresta a ritrovare un comportamento decisamente più tranquillo rispetto ai giorni scorsi. Le fredde correnti nord-orientali che hanno portato un assaggio d’inverno sul nostro Paese, si stanno indebolendo e abbandoneranno l’Italia sotto l’incalzare di un promontorio anticiclonico sempre più invadente
Ma vediamo come evolverà il quadro meteorologico fino al prossimo weekend.

 

Verosimilmente tra il 5 e il 6 gennaio (mancano naturalmente conferme definitive vista la distanza temporale) potrebbe formarsi un vortice di bassa pressione sul mar Tirreno, in grado di innescare precipitazioni piuttosto intense, dapprima veloci su Veneto ed Emilia Romagna, con neve fino in pianura, ma poi in estensione al Centro-Sud. Viste le temperature piuttosto basse non sono da escludere episodi di rovesci nevosi fin sulle coste adriatiche e a quote collinari sui rimanenti comparti.
Il resto delle regioni settentrionali potrebbe rimanere in ombra pluviometrica per cui si avvertirebbe solo un gran freddo, ma senza fenomeni di rilievo.

Intanto godiamoci un Capodanno all’insegna di un tempo stabile con l’anticiclone gran protagonista e con le residue note d’incertezza al Sud che saranno definitivamente un ricordo. Tanto sole dunque su tutte le regioni, salvo per qualche nube di passaggio,specialmente su quelle meridionali dove non sono comunque attese precipitazioni.

 

In seguito da giovedì 2 gennaio, l’alta pressione continuerà ad avvolgere con energia il nostro Paese ed il meteo si manterrà ben stabile su tutte le regioni. Continueremo ad avere foschie e nebbia protagoniste al Nord dove il clima si manterrà dunque più freddino rispetto al resto d’Italia. Al Centro-Sud a Napoli e in Campania sono previste invece in generale aumento e tra venerdì 3 e sabato 4 torneremo a vedere i termometri salire oltre la media climatologica.
Nel corso del primo weekend del 2020 il nostro Paese non solo vivrà una fase di tempo stabile, ma il clima tornerà decisamente mite per la stagione, in particolare al Sud.

Un possibile cambiamento è atteso tra domenica serae la festività della Befana, quando dal nord Europa pare possibile l’arrivo di nuove correnti d’aria fredda dirette verso i Balcani, tuttavia in possibile spostamento anche verso l’Italia.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu