Fase 2: a Ischia pensano di mettere i lettini in mare

Valentina Cosentino

 

Non si fermano le idee per salvare la stagione balneare e contestualmente garantire la sicurezza dei bagnanti e le misure anti contagio.

 

Dopo i gabbiotti di plexiglass è il momento di un’idea dei responsabili del Consorzio Sant’Angelo d’Ischia che stanno ragionando sulla possibilità di spostare in mare i lettini in maniera tale da poter ampliare il numero di posti disponibili mantenendo il distanziamento sociale.

 

Sarebbe possibile ancorare a mare delle palafitte smontabili costituite da pali di acciaio infissi in plinti di cemento sul fondo per creare delle superfici di 2 x 2,50 mt  poco distanti dalla spiaggia. Ogni struttura potrebbe essere distanziata dall’altra 5 mt  e si potrà accedere con un servizio di barche disponibili a chiamata.

Salve anche le correnti marine che non troverebbero ostacolatolo nella griglia che le strutture verrebbero a creare.

 

Un’idea semplice  che potrebbe offrire, una volta superati tutti gli ostacoli burocratici, una buona alternativa alla riduzione dei lettini.

 

Fonte: il Mattino



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu