EasyJet scommette su Napoli, da Capodichino 9 nuove mete da sogno

Grande Napoli
EasyJet scommette su Napoli, da Capodichino 9 nuove mete da sogno
Vota questo articolo

La compagnia inglese investe in città garantendo nuove destinazioni e posti di lavoro

EasyJet rilancia e scommette su Napoli, non solo per quanto riguarda gli scali ma anche sul turismo e i musei partenopei, facendo registrare una crescita dell’8 per cento con 53 aerei in tutta Italia, di cui 31 nelle basi di Malpensa, Napoli e Venezia, con un incremento di un milione e 400mila posti in più.
A Napoli, in particolare, si concentrerà  lo sforzo della compagnia inglese. La città potrà  contare su 9 destinazioni nuove per un totale di 37, con destinazioni in più verso nord, Est  Europa con una particolare attenzione verso Francia e Gran Bretagna.

In pratica investimenti per oltre 7 miliardi di euro in Italia come impatto economico a fine 2016 e un ulteriore incremento degli investimenti pari all’8% annunciato oggi per il 2017. In sostanza 1,4 milioni di posti offerti in più per un totale di 19 milioni di passeggeri.

Per il ministro delle Infrastrutture e Trasporti “il governo sta stimolando questo trend di fiducia e i piani di investimento della compagnia in Italia. I tre aeroporti su cui punta easyJet sono esempi di ottima gestione, soprattutto nel caso di Napoli. Le connessioni aeree sono fondamentali per il nostro turismo – aggiunge Delrio, nel corso della presentazione del piano easyJet – e per noi indotto e investimenti sono fondamentali”. “L’aumento dei collegamenti, degli investimenti e dei posti di lavori nel nostro Paese esposto da easyJet  – sottolinea il ministro – ci conforta e indica che le nostre scelte sono nella giusta direzione. Le misure di riduzione delle tasse aeroportuali che il governo ha con forza proposto vogliono facilitare le politiche di sviluppo del traffico e gli investimenti nel settore anche da parte delle compagnie aeree”.



Comments to EasyJet scommette su Napoli, da Capodichino 9 nuove mete da sogno

  • X Zurigo no n ci sono voli eppure era una promessa vecchia

    Mauro 30 novembre 2016 9:34 Rispondi
  • e vincerà sicuramente la scommessa. Dovrebbero scommettere su Napoli tutti gli investitori soprattutto del settore turistico.Il favoloso grand tour deve ricominciare a concludersi a napoli che, come diceva l’abate Galiani va visitata “”pede cada pede””. Grazie

    ottavio amodio 30 novembre 2016 12:02 Rispondi
  • Siviglia – Madrid tagliate fuori dai low cost del primo aereoporto del sud, in altre città invece vince Ryanair su Spagna

    Maurizio Cimmino 30 novembre 2016 23:12 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu