‘E stramacchio: alla scoperta del modo di dire napoletano

'E stramacchio: etimologia e significato del curioso modo di dire napoletano.

Tradizioni e Curiosità
Articolo di , 06 Dic 2022
1613

Tra tali modi di dire partenopei ne esiste uno molto particolare: “‘e stramacchio“.

La lingua napoletana è ricca e variegata.

Rappresenta al meglio la vastissima storia che è stata scritta alle spalle della cultura nella quale è insista. Proprio la copiosità che caratterizza la storia napoletana è il motivo scatenante della rigogliosità della lingua attuale.

Difatti, ogni popolo che è passato di qui, ogni accadimento che è avvenuto in terra campana, ogni particolarità che definisce le strade partenopee, ha contribuito a delineare l’esoso agglomerato di parole napoletane, il copioso quantitativo di modi di dire nati da tali esperienze, il numeroso agglomerato di espressioni campane oggi presenti.

E il risultato di ciò è una lingua unica e visceralmente legata al territorio.

I campani si esprimono infatti spesso mediante i modi di dire. Queste tali espressioni e questi detti urlano al mondo l’appartenenza a questa terra. E ciò accade perchè, nella maggior parte dei casi, soltanto un altro abitante della stessa regione può essere in grado di decodificare le frasi pronunciate, poiché queste ultime rappresentano una sorta di linguaggio a sé stante, un codice la cui soluzione è solo nella mente di chi ha dentro di sé la storia di questa terra.

‘E stramacchio, perché a Napoli si dice così?

“‘E stramacchio” è un modo di dire molto singolare e non affatto semplice da comprendere se non se ne conosce l’utilizzo. Anche chi fa uso di tale termine, in realtà, potrebbe non conoscere l’etimologia di tale espressione, ma capirne comunque il significato solo in virtù del ripetuto ascolto inserito in frasi ad hoc.

‘E stramacchio, di stramacchio significa, ai fatti, di nascosto, di sfuggita, in modo non convenzionale, senza rispettare regole e non particolarmente alla luce del sole.

L’espressione parrebbe dovere i suoi natali alla vita marinara.

Sarebbe infatti nata addirittura ai tempi dei romani, quando i pescatori appartenenti alla plebe utilizzavano delle reti dotate di maglie non particolarmente fitte. Queste ultime, dette maculum, consentivano ad alcuni pesci, tra quelli più piccoli, una fuga improvvisa, proprio tra le maglie. “Tra le maglie”, in lingua latina, coincideva perciò con extra maculum.

Ed è proprio da questa espressione latina che si sarebbe conservato, secoli dopo, il modo di dire ‘e stramacchio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...