È morta Raffaella Carrà: addio alla regina della TV italiana

La Regina della televisione italiana si spegne a 78 anni.

News
Articolo di , 05 Lug 2021

La Regina della televisione italiana si spegne a 78 anni. Raffaella Carrà è morta. 

Ne danno l’annuncio Sergio Iapino, l’ex compagno, unendosi al dolore espresso dai nipoti: di Federica e Matteo, di Barbara, Paola e Claudia Buoncompagni. Una delle donne che hanno costruito la cultura contemporanea, attraverso la sua risata unica ed inconfondibile, la chioma bionda e la calda ironia.

Difficile definire la Carrà e categorizzarla in modo univoco: è stata cantante, ballerina, signora della tv, attrice. Con un sorriso splendente che ha costituito il suo biglietto da visita.

Simbolo assoluto della sua arte il suo caschetto biondo: sensuale, familiare ed iconico al tempo stesso.

Un personaggio unico. Inimitabile. Capace di reinventarsi ogni volta per ripartire con nuova energia, e senza mai perdere credibilità mantenendo inossidabile il suo contatto col pubblico.

Ha affiancato i colossi della televisione, da Corrado a Alighiero Noschese, da Pippo Baudo a Mike Bongiorno.

Da ballerina del Tuca Tuca ai costumi attillati e candidamente sexy con cui si scatenava nel successo “Rumore”, ha affiancato con piena dignità un mostro sacro come Mina nell’indimenticabile Milleluci nel 1974.

Ma sempre lei, la Raffa nazionale, è stata capace di mutare tono di voce per diventare l’empatica conduttrice di “Carramba”, dove è riuscita a fondere il suo personaggio ed il suo stile con la gente comune protagonista dello show in prime time.

Il suo nome era Raffaella Maria Roberta Pelloni, questo il suo nome all’anagrafe. Nata a Bologna il 18 giugno 1943, la Carrà è poi cresciuta in Romagna. A soli 8 anni lasciò la sua terra per recarsi a Roma, dove si iscrisse all’Accademia Nazionale di Danza. In seguito, entrò nel Centro sperimentale di cinematografia.

Sarà la volta del cinema, anche a fianco di Frank Sinatra, giungendo all’anno 1969; da allora, un’ascesa verticale anche in terra Iberica.

Addio a una grande icona dello spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...