Dramma sull’A1, padre e figlio morti carbonizzati. Arrestato l’autista killer

Grande Napoli
Dramma sull’A1, padre e figlio morti carbonizzati. Arrestato l’autista killer
Vota questo articolo

È stato arrestato, con l’accusa di omicidio plurimo colposo, il camionista bulgaro di 59 anni coinvolto nell’incidente mortale nel quale, lungo l’A1 tra Orvieto e Fabro, sono morti padre e figlio di 33 e 10 anni, originari del Casertano.

 

L’arresto in flagranza è stato disposto la polizia stradale, che ne ha dato comunicazione all’autorità giudiziaria, vista la gravità del fatto. Al test dell’etilometro l’uomo è risultato negativo, mentre la Polstrada è ancora in attesa di quello antidroga. Il cinquantanovenne, che verrà trasferito nel carcere di Sabbione di Terni, trasportava pasta ed è dipendente di una ditta straniera. Non è ancora chiaro da dove provenisse e dove fosse diretto. Con lui c’era la moglie, anche lei bulgara.

 

 

Le vittime, morte carbonizzate, sono Michele Melillo è il figlio Marcello di 10 anni. Entrambi sono morti carbonizzati. Fuori pericolo, invece, la madre, Ester P., di 34 anni.

 

 

 

Fonte ANSA



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu