De Luca a Porta a Porta: “Chi va da Milano a Napoli, e viceversa, deve essere bloccato e sanzionato”

Valentina Cosentino

 

Le decisioni sulla sulla modalità di svolgimento della fase 2 fanno parecchio discutere considerato lo stato attuale dei contagi in Italia molto disomogeneo da Regione a Regione. Alcune regioni come la Campania, sarebbero pronte a ripartire, molto lontana da una riduzione dei contagi è, ad esempio, la Lombardia.

 

Durante la trasmissione Porta a Porta di Bruno Vespa c’è  stato un confronto sul tema proprio tra il presidente della Campania Vincenzo De Luca e il suo collega lombardo Attilio Fontana.

 

Il presidente De Luca ha chiarito il senso delle sue dichiarazioni in merito alla “chiusura” della Campania: Chi va da Milano a Napoli, e viceversa, senza un motivo serio, di salute o lavoro, deve essere bloccato e sanzionato, come già avviene attualmente. Questo, inoltre, non riguarda le merci. Nessuno vuole mettere barriere. Bisogna limitare la mobilità, oggi limitata ai comuni, alle regioni di appartenenza”“

 

Sulla rigidità delle misure adottate in Campania ne ha ribadito la necessità in considerazione dell’alta densità abitativa di alcune aree come anche la fascia costiera.

 

Il presidente Fontana si barrica dietro le decisioni del Governo Nazionale ritenendo insostenibile la posizione di De Luca.

 

Continua il presidente De Luca sulla necessità di una riapertura scaglionata: “Sono d’accordo con Fontana sul riaprire in tutta Italia, ma non allo stesso modo. In alcune regioni non ci sono focolai di contagio, che in altre sono fortemente presenti. Il mese scorso c’è stato un problema serio al Sud e in Campania, per l’improvviso riversarsi di decine di migliaia di giovani, studenti e lavoratori, rientrati all’improvviso nelle regioni meridionali. Abbiamo corso il rischio che l’epidemia dilagasse. Dobbiamo evitare che succeda di nuovo. Un ‘rompete le righe’ sarebbe un atto di totale irresponsabilità“.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu