Dalla penna di Maurizio de Giovanni in TV arriva il Commissario Ricciardi

Valentina Cosentino
Vota questo articolo

 

Se ne parla da anni, ma fino ad oggi mancavano le conferme su una reale lavorazione di una serie tratta dai romanzi di Maurizio de Giovanni dedicati al Commissario Ricciardi.

Dopo il fortunato successo dei Bastardi di Pizzofalcone il regista Alessandro D’Alatri sta per iniziare a girare sei puntate tratte dai romanzi ambientati nella Napoli delgi anni trenta e dedicati al bel commissario dagli occhi verdi.

 

In una lunga intervista al Corriere del Mezzogiorno il regista racconta il piacere di affrontare una sfida come quella di ambientare una serie negli anni trenta e di doversi confrontare con con il paranormale e il carattere complesso ed ombroso del protagonista.

Un progetto impegnativo per il quale al momento sta affrontando i casting e la scelta delle location. Non si sa ancora nulla sui protagonisti nè sulla data di messa in onda.

 

Così dichiara il regista a proposito della città di Napoli dove trascorre ormai sempre più tempo: “Ormai la si potrebbe definire napoletano d’adozione.
«Questa città mi è entrata sotto pelle e due sono le droghe di cui non riesco più a fare a meno: il mare e le relazioni con i napoletani. Scendi da casa e vai in un bar ed in un continuo scambio di battute, diventi amico del barista. La giornata parte così bene e tu affronti diversamente i problemi. Una sensazione simile la provo solo quando sono a New York ed in nessuna altra città del mondo. Un’altra cosa che mi fa impazzire di Napoli è la sua disponibilità. Se vai in un ristorante a mezzanotte, ti danno da mangiare, dall’etnico alla pizza, alla cucina fusion. E’ questo un segnale forte della cultura dell’accoglienza“.

Fonte: Corriere del Mezzogiorno




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu