Da New York a Napoli per realizzare una gamba bionica sempre più simile all’arto umano

"I can feel my legs" è il progetto del salernitano Gaetano Carlino e il suo team

News
Articolo di , 16 Mar 2024
174

Nato nel 1983 a Salerno, Gaetano Carlino ha sviluppato una passione per l’elettronica fin dalla giovane età. Nel 2001, insieme alla sua famiglia, si trasferisce a New York, dove prosegue i suoi studi e si diploma in tecnologia elettronica. Dopo aver completato la sua formazione negli Stati Uniti, Carlino decide di ampliare le sue conoscenze all’Università Federico II di Napoli. È qui che inizia a coltivare l’idea di creare protesi avanzate, capaci di fornire agli amputati un’esperienza più vicina possibile a quella di un arto biologico.

Nel 2017, dopo essersi ristabilito in Italia, condivide la sua visione con l’amico ingegnere aerospaziale Salvatore Sgariglia, dando così vita al progetto “I can feel my legs”. Nonostante le sfide iniziali e le numerose porte chiuse, Carlino e il suo team non si scoraggiano. Finalmente, grazie al sostegno di amici, conoscenti e simpatizzanti, ottengono il finanziamento necessario per iniziare a trasformare la loro visione in realtà.

Scampia per la pace in Palestina: dalla periferia napoletana un appello per fermare il massacro

La creazione del primo prototipo

Il primo prototipo è presentato con successo all’Open Hardware, organizzato dall’associazione Linux di Napoli e all’Osservatorio Astronomico di Napoli. È in questo momento che il progetto inizia a guadagnare slancio e attrarre l’attenzione di altri innovatori. Due giovani talenti, Giuseppe Pirillo e Denis Oliviero, si uniscono al team, contribuendo con il loro know-how nel campo del codice elettronico.

Il cerchio si chiude quando Antonio Amato, anch’egli ingegnere aerospaziale, si unisce al gruppo, assumendo la responsabilità della progettazione del prototipo. Attualmente, il team è al lavoro sul terzo prototipo, che promette di essere esteticamente simile all’arto umano e di fornire una mobilità delle dita fino ad ora ineguagliata dalle protesi disponibili sul mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...