Cucinare il pesce fujuto in poche e semplici mosse!

Cucina
Articolo di , 22 Feb 2021

Se avete voglia di cucinare qualcosa di versatile e sfizioso, questa ricetta fa al caso vostro.

 

Il pesce fujuto è una ricetta molto nota, nonché una classica pietanza appartenente alla tradizione culinaria napoletana. Una ricetta molto antica particolarmente amata dagli abitanti di Procida.

L’isola è famosissima per la salubrità dei suoi luoghi e per le meravigliose acque che regala a turisti e non. Ma non solo!

Infatti gli abitanti di quest’isola vantano una grande abilità nel cucinare particolari piatti della tradizione, che appagano i palati più disparati, finanche quelli internazionali!

 

La cucina a base di pesce è senz’altro il punto di forza della tradizione. Questo perché gli esemplari che si pescano in questo mare sono particolarmente buoni e lasciano seriamente senza parole.

Oggi, però, in nome della tradizione povera, vedremo come preparare un ottimo pesce fujuto.

 

Molti di voi conosceranno lo spaghetto con le vongole fujute, chiamate così in quanto non presentate come ingrediente del piatto, quindi letteralmente fuggite.

Si narra che lo spaghetto fu battezzato nel 1947 da Eduardo del Filippo, il quale, tornato a casa stanco dopo uno spettacolo, non trovò granché in dispensa. Perciò si apprestò a cucinare lo spaghetto con le vongole fujute, dove di pesce non c’era proprio niente! Da allora si dice che la ricetta fece scalpore, tanto da essere imitata da molti in cucina.

 

Pressappoco, il pesce fujuto rispecchia le medesime caratteristiche. È una ricetta molto semplice e come tale, essendo un piatto molto antico, ha la sua storia.

 

Si racconta che le mogli dei pescatori riempissero una grande pentola dove inserire il pesce pescato dai mariti. Spesso, però, capitava che essi tornassero a mani vuote. Perciò il menù cambiava: da pesce all’acqua pazza si cucinava l’acqua pazza senza il pesce, sostituito dal pane, di solito raffermo, così da non gettare via nulla.

Alcune donne, invece, o chi poteva permetterselo, inserivano le uova nel sughetto, oltre al pane.

Ma vediamo insieme come prepararlo!

 

Ingredienti

 

  • 10 pomodori del piennolo;
  • prezzemolo;
  • uno spicchio di aglio (o anche cipolla, se preferite);
  • 500 gr. di pane raffermo;
  • 250 gr. di olive nere;
  • 2/4 uova;
  • Olio evo quanto basta;
  • Sale e pepe quanto basta.

 

Preparazione

 

Iniziate con il riempire una pentola con abbondante acqua da far bollire. Nella stessa, inserite il prezzemolo, i pomodorini, l’aglio o la cipolla. Una volta che avete fatto bollire l’acqua, aspettate per circa 15 minuti. Nel frattempo denocciolate le olive, inseritele in una zuppiera insieme al pane raffermo tagliato a grandi cubetti. Nella pentola, intanto, aggiungete anche sia i due cucchiai di olio evo che le uova. Questo procedimento è importante e vi spiego subito il perché: quando calate le uova nell’acqua bollente, è necessario create un piccolo vortice con un mestolo di legno, proprio come quando cucinate le uova in camicia! Salate infine, a vostro piacimento. Dopodiché inserite il contenuto della pentola nella vostra ciotola precedentemente guarnita con pane e olive. E, a proposito di olive, attenzione! Tenete sempre conto della loro sapidità!

Sicuramente un piatto della tradizione povera, ma estremamente ricco di sapore!

 

Foto: ammacucena.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...