“Il cuzzetiello napoletano”: tutti i posti dove poter gustare la tradizione

“Il cuzzetiello napoletano”: tutti i posti dove poter gustare la tradizione
3.5 (70%) 2 votes

Si scrive cuzzetiello, si pronuncia “cuzztiell”, si mangia rigorosamente dopo essere stato intriso nel ragù, stiamo parlando di uno dei cibi più gustosi e più amati dai napoletani.

Si scrive cuzzetiello, si pronuncia “cuzztiell”, si mangia rigorosamente dopo essere stato intriso nel ragù,  stiamo parlando di uno dei cibi più gustosi e più amati dai napoletani che, nel tempo  è diventato un vero e proprio rituale culinario, un appuntamento per i più golosi da non perdere.

La domenica infatti sulla tavola di molte famiglie napoletane viene servito l’intramontabile ragù, la cui cottura viene eseguita, come molti di voi già sapranno,  a partire dalla sera del sabato e che continua fino al giorno seguente. Ma accanto al rituale culinario della preparazione di questa salsa,  c’è  n’ è  sempre un altro, ed è quello che possono fare solo i più fortunati, ovvero quelli che riescono ad accaparrarsi il “cuzzetiello” ( parte iniziale o finale del pezzo di pane) e a bagnarlo in questo sugo così gustoso.

Eh si solo i più veloci e più fortunati, soprattutto in caso di famiglie numerose,  riusciranno a poter godere di questa prelibatezza, che nella sua semplicità esprime al meglio il gusto della  tipica cucina napoletana.

Cuzzettiello che passione

Oggi il “cuzzetiello” non lo troviamo solo nelle case delle famiglie tradizionali, grazie infatti all’intuizione e il desiderio degli ultimi tempi da parte di alcuni ristoratori napoletani,  di portare la tradizione  anche in strada, sui banconi dei pub o delle salumerie, il cuzzetiello esce dalle mura casalinghe e viene proposto nella variante on the road. Di seguito segnaliamo alcuni dei posti dove è possibile gustare un tradizionale “cuzzetiello” napoletano.

Come prima soluzione vi consigliamo una tappa alla Salumeria UPNEA

salumeria upnea

Situata in pieno centro storico, vi farà godere non solo delle prelibatezze del palato ma anche per gli occhi perché potrete mangiare un cuzzetiello con uno scenario senza uguali se decidete di consumarlo all’aria aperta,  oppure potete mangiare tranquillamente nel caratteristico locale arredato in stile rustico.

Dove: Via San Giovanni Maggiore Pignatelli, 34/35 Cap 80134 Napoli – Tel. 081 1936 4649

Altra proposta che segnaliamo è offerta dal  locale Godot Dinner House, nella zona Vomero, che elaborato la versione da sporto del classico cuzzetiello con polpetta e ragù, che può essere consumato anche on the road.

tandem

Dove: Via Raffaele Morghen 67/e Cap 80129 – Tel. 08118709735

Poi abbiamo il  Tandem, che serve solo piatti a base di ragù, qui il cuzzetiello è piuttosto servito come scarpetta in una ciotolina e tanto pane cafone in accompagnamento.

 

Dove: Via Paladino Giovanni n.51 Cap 80134 – Tel. 08119002468

Oppure è possibile gustare presso il ristorantino  Rodinò 26 Bistro Napoletano, il cuzzetiello di pane cafone imbottito rigorosamente con polpette al ragù.

rodino'

Dove: Piazzetta Giulio Rodinò 26, Cap 80121 Napoli – Tel. 0810382282

Per chi invece volesse recarsi nella zona di Pozzuoli e godere di questo litorale così suggestivo soprattutto durante le sere d’estate dove questo posto diventa veramente molto caratteristico, vi consigliamo di fermarmi al locale:

The Sign, dove potrete gustare l’evoluzione del “cuzzetiello” che in questo esclusivo locale vien servito in diverse varianti ripiene, da assaggiare quello con polpette e melenzane.

the sign

Dove: Corso Umberto I, 51/A, 80078, Pozzuoli – Tel. 081 526 0372

Infine vi segnaliamo O’cuzzetiello Panineria TakeAway di Dario Troise, un gustoso localino situato nei pressi di Piazza Nazionale dove piatto unico è o cuzzetiello  che può essere gustato nelle diverse varianti, dal classic ripieno della poletta al ragù, al cuzzetiello vegano fino a quello con la nutella per gli amanti del dolce.

 

 

Dove: via Rimini 51, 80143 Napoli Tel: 3341841230



Comments to “Il cuzzetiello napoletano”: tutti i posti dove poter gustare la tradizione

  • Un ricordo di tanto tempo fa. Da ripetere senz’altro……che piacere averlo ritrovato!Grazieeeee….

    Anna Rosa Troncone 6 giugno 2016 14:25 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu