Covid, nuova ricerca: per i guariti rischio di reinfezione ridotto dell’85%

Un interessante studio scientifico dimostrerebbe immunità al virus nella maggior parte di coloro che lo hanno contratto.

News
Articolo di , 26 Mag 2021

ERJ Open Research è la rivista su cui è stato pubblicato questo studio, che asserisce che per coloro che hanno già contratto il virus il rischio di reinfettarsi si riduce drasticamente.

La ricerca è stata condotta su una base campionaria di 2.063 operatori del mondo della sanità nel Regno Unito, tutti operativi presso ospedali siti in Scozia. Tutti gli arruolati sono stati non solo sottoposti ad esami sierologici, ma anche oggetto di monitoraggio costante lungo l’intero arco temporale da maggio 2020 allo scorso dicembre. E le analisi hanno dimostrato un netto calo del rischio di reinfezione in coloro che erano guariti, un decremento pari all’85%.

Per quanto trattasi di persone più esposte al virus, in quanto lavorano in strutture sanitarie, la probabilità di ammalarsi una seconda volta è quasi pari a zero. Questo confermerebbe che coloro che contraggono l’infezione e poi guariscono successivamente, svilupperebbero una vera e propria protezione naturale verso il virus, attraverso la produzione di anticorpi in grado di fronteggiarlo efficacemente.

Se rapportiamo questi dati alla popolazione, considerando il totale italiani che sono risultati positivi al covid, ed incrociando questo dato con quello relativo alla campagna vaccinale, la diffusione e la trasmissione del virus, in rapporto ai mesi scorsi, potrebbe subire una diminuzione sostanziale nel breve termine.

Da considerarsi in questo contesto anche le risultanze del report sui benefici dei vaccini realizzato dall’Istituto Superiore di Sanità insieme al Ministero della Salute: lo studio dimostrerebbe che a 35 giorni dall’inoculazione della prima dose di vaccino il rischio di infettarsi diminuisce dell’80%, un valore importante. Per quanto concerne poi l’ipotesi di ricoveri o decesso, il relativo rischio si ridurrebbe rispettivamente del 90 e del 95%.

Tutti risultati che dimostrano l’importanza della vaccinazione come strumento per favorire il rallentamento della pandemia e la riduzione della trasmissione del virus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...